Volley: A2 Maschile, a Gioia del Colle il giovane Mattia Meringolo

Da Bari arriva il promettente posto 4 all'esordio in A2

GIOIA DEL COLLE (BARI)- Nuovo rinforzo in posto 4 per la Gioiella Micromilk Gioia del Colle. Dopo la chiusura delle operazioni relative agli schiacciatori Pietro Margutti ed Andrei Radziuk, la società biancorossa si è assicurata le prestazioni sportive del giovane laterale Mattia Meringolo, reduce dalla stagione trascorsa tra le fila della Pallavolo Bari (B Unica).
Classe ’98, dotato di grande fisicità (è alto 195 cm) e ottima tecnica di salto, l’ultimo innesto, firmato Real, impreziosisce ulteriormente il parco atleti che, a partire da fine agosto, sarà a disposizione del coach Sandro Passaro per l’inizio della preparazione.
Formatosi nella cantera della Volley Bisignano, il ventenne calabrese inizia la sua carriera da centrale ma, grazie all’intuizione del suo allenatore Renato Amodio, trova la sua giusta collocazione in campo nel ruolo di martello.
Le sue brillanti prestazioni in serie C e nel Trofeo delle Regioni 2014 lo proiettano in orbita B1 e B Unica, prima a Cosenza (stagione 2015/2016) e poi nel capoluogo pugliese (2017/2018).
Adesso, Mattia si appresta a salire sul treno Real, quello che porta dritto al coronamento di un sogno chiamato serie A2.

LE PAROLE DI MATTIA MERINGOLO-

« Non appena si è concretizzata la possibilità di approdare a Gioia del Colle, ho deciso di cogliere al volo un’occasione così importante. In A2 avrò la possibilità di continuare il mio percorso di crescita, a stretto contatto con allenatori e compagni di squadra di primissimo livello. Cercherò di trarre il massimo beneficio dai loro consigli ed insegnamenti, animato da una grande voglia di migliorare ancora nel mio ruolo – ci spiega -. Sono consapevole di entrare a far parte di un team molto ambizioso. Gli stimoli sono tanti, non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura. Sono pronto a dare il massimo per questa maglia, animato dalla ferrea volontà di assicurare sempre il mio apporto alla squadra ogniqualvolta sarò chiamato in causa ».

Articoli correlati

 

Commenti

Dalla home

Vai alla home