21 aprile 2017

Giuly: «Vinciamo 2-1 a Monaco e poi 1-1 a Torino»

REUTERS © REUTERS
Il pronostico dell'ex Barcellona e Roma, oggi al club monegasco. Il vicepresidente Vasilyev: «Non abbiamo limiti. Siamo giovani e senza paura»

NYON (SVIZZERA) - La Juventus giocherà in semifinale contro il Monaco, una squadra difficile da affrontare per la sua impevedibilità. Il club del Principato sta ripetendo le imprese della stagione 2003-2004, quando arrivò in finale di Champions League contro il Porto di Mourinho. Tra i protagonisti della quella squadra terribile c'era Ludovic Giuly, oggi dirigente del club, che ha commentato ai microfoni di Premium il sorteggio contro i bianconeri: «Sarà la sfida tra due estremi, l'esperienza contro la giovinezza. Il Monaco è pronto ad affrontare chiunque, abbiamo gioventù, talento e follia. Il Monaco può fare tutto. Ci sono molte similitudini con il 2004 (Quando i francesi arrivarono in finale eliminando il Real ai quarti e il Chelsea in semifinale, ndR) ma oggi c'è molta più qualità. Il mio pronostico? Vinciamo 2-1 a Monaco e poi pareggiamo 1-1 a Torino e andiamo in finale»

NEDVED: "IL MONACO? GIOVANE E PERICOLOSO"

"NON ABBIAMO LIMITI" - E' giunto prontamente anche il commento del vicepresidente del Monaco Vasilyev: «Questa squadra non ha limiti. Siamo giovani e non abbiamo paura. A questo punto non ci sono partite facili. La Juventus è una grande squadra difficile da giocarci contro. Stiamo migliorando»

LE ULTIME DI CHAMPIONS LEAGUE

Commento inviato. Verrà pubblicato al più presto.
Errore nell'invio del commento, riprovare.