Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Thailandia, primi quattro ragazzi fuori dalla grotta. Nelle prossime ore gli altri otto 

Vai alla versione integrale
© AP
Sono stati estratti vivi e "in perfette condizioni" quattro dei 12 ragazzini di età compresa tra gli 11 e i 16 anni che, assieme al loro coach di 25, erano intrappolati in una grotta del nord della Thailandia dallo scorso 23 giugno. Erano i più deboli del gruppo, sono stati condotti in ospedale e stanno bene

BANGKOK - Sono stati estratti vivi e "in perfette condizioni" quattro dei 12 ragazzini di età compresa tra gli 11 e i 16 anni che, assieme al loro coach di 25, erano intrappolati in una grotta del nord della Thailandia dallo scorso 23 giugno. Ad annunciarlo in conferenza stampa il governatore della provincia di Chiang Rai, Narongsak Ossttanakorn, precisando che i giovani sono stati condotti in ospedale per controlli ma "stanno bene". Al salvataggio hanno partecipato 90 persone, 40 thailandesi e 50 stranieri. Gli altri nove componenti della squadra di calcio sono dentro la grotta. Le operazioni sono state sospese e riprenderanno domattina: Ossttanakorn ha detto che serviranno 10 ore per preparare la prossima missione.

ALTRI OTTO E L'ALLENATORE TRA 10-20 ORE - Gli altri otto ragazzi e l'allenatore ancora all'interno della grotta Tham Luang saranno riportati all'estero tra 10-20 ore per motivi logistici e una necessaria preparazione dell'equipaggiamento. Lo ha appena dichiarato il governatore Narongsak Osatanakorn, responsabile delle operazioni di soccorso.

PIOVE FORTE - Sulla grotta Tham Luang è attualmente in corso un acquazzone, dopo che la pioggia ha nel complesso risparmiato l'area nel corso della giornata. Un peggioramento nelle condizioni meteorologiche era previsto tra oggi e domani già dai giorni scorsi, il che ha convinto le autorità ad agire in fretta per evitare che il livello dell'acqua nella grotta torni a salire complicando il recupero dei 12 ragazzi - di cui quattro fatti uscire oggi - intrappolati con il loro allenatore da due settimane.

IMPEGNATI 90 SUB - Sono 90 i sub impegnati nelle operazioni di soccorso dei ragazzi intrappolati da due settimane nella grotta di Tham Luang. Lo ha detto il governatore Narongsak Osatanakorn, responsabile delle operazioni di soccorso. Di questi 50 sono stranieri, un fatto questo che ha reso ancora più complicata l'evacuazione dal momento che i ragazzi non parlano in inglese e loro non parlano thai.



PRIMI A USCIRE I PIU' DEBOLI - I primi dei ragazzi intrappolati nella grotta in Thailandia ad essere usciti sono stati quelli "più deboli". Lo ha riferito l'inviato di Skynews sul posto. Prima di iniziare le operazioni di evacuazione un medico ha visitato tutti, ragazzi e allenatore, e stabilito una lista di uscita. Quelli rimasti sono "i più forti".

OSPEDALE, TENUTI IN ISOLAMENTO - I primi dei ragazzi intrappolati nella grotta in Thailandia ad essere usciti sono stati quelli "più deboli". Lo ha riferito l'inviato di Skynews sul posto. Prima di iniziare le operazioni di evacuazione un medico ha visitato tutti, ragazzi e allenatore, e stabilito una lista di uscita. Quelli rimasti sono "i più forti".