Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Olimpia Milano, Pianigiani avverte: "Vogliamo restare ai vertici"

Vai alla versione integrale
© CIAM
Il coach dei biancorossi ha parlato a margine del primo giorno di lavoro dei campioni d'Italia

ROMA - Primo giorno di scuola per l'EA7 Milano che oggi si è ritrovata al Centro Vismara per svolgere tutti i test che danno di fatto il via alla nuova stagione. A margine di questa prima giornata di lavoro - ad Olimpia TV, il canale ufficiale del club - coach Simone Pianigiani ha parlato dgli obiettivi che la squadra si è prefissata per questa stagione. Ovviamente uno dei principali ovbiettivi è quello di confermarsi ai vertici in Italia dopo la conquista del 28° scudetto: «La stagione in Italia sarà impegnativa: il livello di EuroLeague continua ad alzarsi e quelle fatiche fisiche e nervose poi incidono sul campionato dove le energie andranno distribuite. Tante squadre hanno fatto un mercato importante, sono venuti tanti giocatori di primo livello, alcuni provenienti dalla NBA o da squadre di EuroLeague, e numerose formazioni faranno esperienza internazionale che stimola giocatori di qualità a venire da noi. Sarà subito complesso perché avremo otto trasferte nel girone di andata e molte di esse contro squadre da playoff. Il campionato ci vorrà guardare subito in faccia ma dovremo essere pronti fin dall’inizio. Però sappiamo cosa ci aspetta. Non siamo tutti nuovi come un anno fa e questo ci dà convinzione. Vogliamo rimanere ai vertici tutto l’anno per poi dare il meglio quando verranno assegnati i trofei».

EUROLEGA - Il club meneghino però non guarda soltanto al campionato ma anche all'Eurolega che è statp un po' il tallone d'Achille delle ultime due stagioni biancorosse. Anche e soprattutto per questo l'obiettivo è quello di ben figurare al di fuori dei confini della Serie A: «L’EuroLeague ormai è questa, sempre più affascinante, anzi sarà sempre più dispendiosa con questo formato. Chiaro sia la lega migliore dopo la NBA. E’ un vero campionato che assorbe energie fisiche e nervose, in cui tutti si preparano ad una gara di resistenza che dura tanti mesi e va affrontata in apnea ampliando i roster. Sono andate via poche stelle e sono viceversa arrivati giocatori NBA che rendono il livello medio ancora più alto. Tanti club hanno dato continuità al lavoro perché qui paga. Noi abbiamo la volontà e il desiderio di competere sempre più e sempre meglio. Lo vogliamo noi e lo vuole il club. Fare proclami non è possibile. Ci saranno le solite squadre a giocare per vincere e tutte le altre che vogliono fare i playoff e regalarsi grandi notti di vittorie. È quello che vogliamo fare noi. Giocare partite che ci restino scolpite sulla pelle, che segnino il nostro cammino di crescita. Aumentare ancora il rispetto maturato la scorsa stagione. Vogliamo giocare alla pari con tutte ma finire meglio le partite in modo da fare in modo che la classifica rifletta la nostra crescita in modo tangibile. Il calendario è ovviamente complesso perché noi ci portiamo dietro le fatiche nervose e fisiche del campionato di serie A pur cercando di essere sempre al meglio. Ma vogliamo essere pronti subito, esserlo un po’ più dell’anno passato quando eravamo tremendamente nuovi e inesperti a questo livello. Abbiamo una base buona e ho fiducia, perché non arretreremo di un centimetro contro nessuno per dare soddisfazione ai nostri tifosi ed essere gratificati noi stessi».