Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Cannavaro benefico su Wishraiser.com

Vai alla versione integrale
L'allenatore del Guangzhou mette in palio un soggiorno in Cina con la possibilità di una cena con lui e altre esperienze esclusive. Fondi destinati al progetto "Un Tutor per Amico" della Cannavaro Ferrara Onlus: l'obiettivo è aiutare, attraverso la formazione di figure professionali, minori affetti da DSA (Disturbi Specifici dell'Apprendimento).

MILANO - Fabio Cannavaro lancia la sua campagna di raccolta fondi di Wishraiser.com. In palio un viaggio in Cina per incontrarlo. Il capitano d'Italia del 2006 ospiterà un fortunato donatore per un’esperienza fantastica a Guangzhou, in Cina. Il ricavato a favore di bambini con disturbi specifici dell'apprendimento nella provincia di Napoli e in particolare per il progetto “Un Tutor per Amico” della fondazione Cannavaro Ferrara Onlus. Donando e sostenendo la causa su www.wishraiser.com/cannavaro si può fare del bene e in più si ottengono chances di essere estratto e vincere il premio finale che comprende un volo a Guangzhou per due persone, pranzo con Fabio Cannavaro, la partecipazione alla sessione di allenamenti del Guangzhou Evergrande insieme a Fabio e i biglietti per una partita casalinga della sua squadra dalle postazioni vip. ??

RACCOLTA FONDI - Il capitano della Nazionale campione del Mondo nel 2006 sta collaborando con la piattaforma di Wishraiser.com per sostenere il progetto “Un Tutor per Amico” che ha come obiettivo quello di formare figure di operatori e insegnanti specializzati nei disturbi specifici dell’apprendimento. La Cannavaro Ferrara Onlus, fondata da Fabio e Paolo Cannavaro oltre che da Ciro Ferrara, opera nel contesto di Napoli e provincia da più di 13 anni, aiutando, attraverso la formazione di figure professionali, minori affetti da DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento). In tutti questi anni sono stati attivati ben 48 progetti che hanno visto la collaborazione di 320 tra Onlus, Associazioni ed Enti. Ma i numeri più importanti riguardano i bambini che hanno ricevuto sostegno da questi progetti, e sono più 7.000, aiutati grazie a oltre 1.800.000 di fondi raccolti.