Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Il regolamento del Wolfsburg: «Chi sbaglia lava i piatti»

Vai alla versione integrale
© FOTO MOSCA
Il codice di comportamento varato dal tecnico Labbadia prevede non solo multe per i giocatori, ma anche punizioni molto particolari

WOLFSBURG - Non solo multe, chi non si attiene ai regolamenti lava i piatti e sistema la tavola. Il codice di condotta da osservare scrupolosamente in casa del Wolsfburg è quello varato dal tecnico del club tedesco, Bruno Labbadia che in vista del via della Bundesliga ha annunciato anche punizioni inusuali per i giocatori della sua squadra poco diligenti.

"Vanno bene le multe, ma a volte sono più efficaci altri sistemi - ha detto l'allenatore del Wolfsburg in un'intervista a Sport Bild e ripresa da molti siti tedeschi - penso ad esempio a lavare i piatti e sistemare dopo il pranzo. O ancora distribuire le attrezzature per gli allenamenti ai compagni di squadra: non è certo una cosa divertente".

Il 'manuale' di comportamento a cui i giocatori della squadra tedesca dovranno attenersi prevede anche altro: "Abbiamo creato un codice di condotta che definiamo rettangolo di gioco: chi sbaglia, esce. Riguarda il rispetto, l'uso dei telefoni cellulari, insomma l'ordine".

In questo codice si chiarisce anche che saranno gli stessi giocatori ad essere responsabili dell'applicazione delle sanzioni: "Loro devono assicurarsi che le regole siano rispettate - conclude Labbadia - se qualcuno arriva in ritardo i compagni di squadra dovranno subito chiedere che venga applicata la sanzione".