Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

«Florentino Perez pronto a incontrare Modric»: ore decisive per i sogni dell'Inter

Vai alla versione integrale
Secondo la stampa spagnola nelle prossime ore ci sarà il confronto tra il centrocampista croato e il presidente del Real che ribadirà però la sua linea: «Via solo con la clausola»

MADRID - La giornata di domani potrebbe essere cruciale per il futuro di Luka Modric e le speranze dell'Inter di portare a casa il centrocampista croato. Dopo un primo contatto ieri fra il giocatore e il direttore generale José Angel Sanchez, secondo 'Marca' nella giornata di domani il Real Madrid incontrerà gli agenti del centrocampista croato. La posizione della società madrilena sembra però rimanere piuttosto rigida: «Modric viene considerato incedibile e solo il pagamento della clausola da 750 milioni di euro potrebbe liberare il calciatore»?. Per i blancos il centrocampista croato è uno dei principali artefici dei successi degli ultimi anni e tra l'altro non ci sarebbe sufficiente tempo per trovare un adeguato sostituto, specie dopo la cessione di Kovacic al Chelsea. L'Inter avrebbe messo sul piatto un ingaggio da 10 milioni di euro a stagione, Modric ne guadagna attualmente 8 e il Real non avrebbe problemi a pareggiare la proposta nerazzurra. Tra l'altro ci sarebbe da parte della società spagnola un certo malumore nei confronti del calciatore e del suo entourage, che non avrebbero mostrato grande correttezza nel gestire l'offerta nerazzurra oltre a presentare una proposta per il cartellino molto lontana dalla realtà del mercato.

Il tuo browser non supporta questo video

PEREZ -  "Siamo felici per l'arrivo di un grandissimo giocatore, di uno dei migliori portieri al mondo se non il migliore, come si è visto all'ultimo Mondiale. Abbiamo fiducia nei nostri giocatori e nel loro desiderio di continuare a fare la storia". Florentino Perez compare davanti ai media per la presentazione di Thibaut Courtois. Niente domande ma solo la lettura di una dichiarazione preparata, forse per evitare di rispondere sul caso Modric. Il presidente dei blancos ci tiene però a sottolineare che "il Real Madrid intende prolungare questo suo momento di gloria, con una squadra dove ci sono i giocatori migliori. E le 4 Champions vinte in 5 anni dimostrano cosa significa questa squadra nel mondo. Il Real - ha aggiunto - è un esempio per tutti e continueremo a lavorare intensamente per essere all'altezza dei sogni dei nostri tifosi". (in collaborazione con Italpress)