Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Serie A, Lazio-Frosinone 1-0: decide Luis Alberto al 49'

Vai alla versione integrale
© ANSA
Prima vittoria in campionato dei biancocelesti, successo del Cagliari a Bergamo contro l'Atalanta, Sassuolo show contro il Genoa, Toro ok contro la Spal, pari senza gol tra Chievo e Empoli

ROMA - La Lazio di Simone Inzaghi conquista i primi tre punti in campionato battendo 1-0 il Frosinone. Un succcesso meritato quello dei biancocelesti che dopo i ko contro Napoli e Juve salgono a quota 3 in classifica. Decide la sfida dell'Olimpico la rete al 49' di Luis Alberto. Tantissime le occasioni per la Lazio che nel primo tempo ha sfiorato in più di un'occasione il gol prima di sbloccare il risultato al 4' del secondo tempo. Poi nel finale i biancocelesti soffrono un po' ma la difesa resiste conservando l'1-0. Per la squadra di Moreno Longo è il secondo ko di fila in trasferta dopo il 4-0 con l'Atalanta all'esordio in campionato. Nelle altre sfide della terza giornata di Serie A successo importante del Cagliari a Bergamo grazie al gol di Barella al 45' del primo tempo, vittoria ricca di gol per il Sassuolo (secondo in campionato con 7 punti) contro il Genoa (5-3) al Mapei Stadium e pari senza reti tra Chievo e Empoli al Bentegodi.

LAZIO-FROSINONE 1-0 (49' Luis Alberto) - Vittoria per 1-0 della Lazio che batte il Frosinone grazie al gol al 49' di Luis Alberto. Inzaghi per la sfida contro il Frosinone sceglie la stessa formazione schierata contro la Juventus: 3-5-1-1 con Luis Alberto sulla trequarti e Immobile in attacco. In difesa c'è Radu che con la gara con il Frosinone aggancia Ledesma firmando la presenza numero 318 in biancoceleste. Longo si affida a Ciano e Perica nel reparto offensivo. La Lazio parte subito bene e con Milinkovic-Savic, sugli sviluppi di una punizione calciata all'interno dell'area da Luis Alberto, passa in vantaggio ma l'arbitro Calvarese, dopo la verifica del Var, annulla per fuorigioco del serbo. Al 16' il Frosinone risponde con Cassata ma la sua deviazione di testa è bloccata da Strakosha. Al 17' Lazio ancora vicinissima al vantaggio con Parolo che, dall'interno dell'area, tenta il gol di testa sul secondo palo sul perfetto cross di Lulic ma il pallone si stampa sul palo. Al 25' Milinkovic-Savic ancora ad un passo dal gol: bellissima la triangolazione con Immobile ma poi il serbo non trova la porta. Al 33' altra grande occasione per la Lazio con Lulic che apre benissimo per Immobile ma l'attaccante della Lazio conclude sul fondo. Al 42' Milinkovic-Savic prova il tiro a giro ma il pallone finisce di pochissimo sopra la traversa. Al 45' Immobile prova la deviazione vincente di testa sul cross di Luis Alberto ma Sportiello è attento e blocca. E' l'ultima emozione del primo tempo che si chiude sullo 0-0. Nella ripresa la Lazio riparte continuando ad attaccare e al 49' sblocca con Luis Alberto bravissimo a superare Sportiello con un forte destro dall'interno dell'area di rigore. Il gol dà più tranquillità alla Lazio che aumenta i ritmi del gioco cercando nel tentativo di trovare subito il raddoppio. Al 59' però il Frosinone sfiora il pari dopo una bella azione in velocità ma la difesa della Lazio è attenta: decisivo l'intervento di Radu. Al 65' la Lazio, sugli sviluppi di un corner, va nuovamente vicina al raddoppio con Acerbi che a pochi passi dalla porta conclude alto. Al 71' doppio cambio per Longo: entrano Ghiglione e Ardaiz per Zampano e Perica. All'82' ultimo cambio per il Frosinone con Soddimo per Cassata. Prima sostituzione anche per Inzaghi che inserisce Murgia al posto di Milinkovic-Savic. Tre minuti più tardi il tecnico della Lazio effettua il secondo cambio con Caicedo per Immobile. Nei minuti finali il Frosinone cerca di raggiungere il pari ma la difesa della Lazio contiene senza problemi conquistando la prima vittoria in campionato.

ATALANTA-CAGLIARI 0-1 (45' Barella) - Vittoria importante del Cagliari a Bergamo che batte 1-0 l'Atalanta con il gol di Barella. Nei primi 30' tante occasioni per Atalanta e Cagliari ma il risultato non si sblocca. Almeno fino al 45' quando Barella trova il vantaggio su calcio di punizione: decisiva la leggera deviazione di Pasalic. Nella ripresa l'Atalanta cerca il gol del pari ma la difesa del Cagliari resiste conquistando tre punti importanti.

CHIEVO-EMPOLI 0-0 - Pari senza gol tra Chievo e Empoli al Bentegodi. Nel primo tempo è l'Empoli a creare più occasioni sfiorando ripetutamente il vantaggio con Zajc ma la difesa del Chievo resiste. In avvio di ripresa Rigoni va ad un passo del vantaggio ma Terracciano salva bloccando il pallone. Poi grande occasione al 57' per La Gumina ma Sorrentino salva il risultato. Al 72' l'Empoli passa in vantaggio con Caputo che con un rapido tap-in supera Sorrentino ma l'arbitro Giacomelli annulla per fuorigioco. All'83' grande occasione per Djordjevic ma l'ex attaccante della Lazio non trova il gol. Finisce 0-0 al Bentegodi.

SASSUOLO-GENOA 5-3 (27' Piatek (G), 34' Boateng, 38' Lirola, 41' Babacar, 47' aut. Spolli, 62' Ferrari, 70' Pandev (G), 83' Piotek (G)) - Vittoria in rimonta per il Sassuolo che dopo aver subìto il gol del Genoa ribalta la sfida nel primo tempo in soli 11' e vola al secondo posto in classifica con 7 punti. Nella ripresa, in svantaggio 5-1, non basta la reazione del Genoa. La gara si sblocca al 27' con Piatek che con un bel diagonale supera Consigli: secondo gol consecutivo per l'attaccante polacco dopo quello realizzato contro l'Empoli. Poi però c'è la grande reazione del Sassuolo che ribalta completamente il risultato realizzando quattro gol in 11': al 34' Boateng trova il pareggio con un preciso sinistro angolato. Dopo 4' è Lirola a raddoppiare ribadendo in rete la corta respinta di Marchetti sulla conclusione dalla distanza di Babacar. Al 41' è lo stesso senegalese a realizzare il tris con un altro tap-in vincente. Infine, al 46', arriva anche il poker del Sassuolo con l'autogol di Spolli sulla conclusione di Babacar. Nella ripresa non si ferma il Sassuolo e al 62' arriva il 5-1 di Ferrari. Al 70' poi Pandev accorcia le distanze per il Genoa realizzando la rete del 5-2 e Piotek all'83' trasforma la sua personale doppietta.

TORINO-SPAL 1-0 (52' Nkoulou) - Nei primi minuti Belotti sfiora due volte il gol ma Gomis è attento in entrambe le occasioni. Dopo 18' però l'arbitro Pasqua decide di interrompere e sospendere momentaneamente la gara per l'intensa pioggia che di fatto rende impraticabile il terreno di gioco. Dopo circa un'ora l'arbitro dà l'ok per riprendere la sfida dal minuto 17'10". Al 22' Petagna cerca il tiro a giro ma il pallone finisce sul fondo. Al 41' la Spal sfiora nuovamente il gol con Missiroli ma il pallone finisce alto sopra la traversa. Nella ripresa, al 52', il Torino sblocca il risultato con Nkoulou con una bella deviazione di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Al 71' esordio con la maglia del Torino per Zaza che entra al posto di Iago Falque. Al 79' Spal vicina al pari con Kurtic ma Sirigu è bravo e salva il risultato. Nei minuti finali la Spal cerca il pareggio ma la difesa del Toro resiste: finisce 1-0.

Luis Alberto fa impazzire di gioia Inzaghi

Doppio tacco: l'incredibile autogol di Spolli