Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Nations League, Under e Calhanoglu vanno al tappeto con la Russia. Vince di misura la Serbia

Vai alla versione integrale
La Turchia subisce una cocente sconfitta in casa per mano di Cheryshev e Dzyuba, mentre nell'altro match Kolarov e Milinkovic iniziano in panchina. In amichevole vittoria larga del Belgio che vince 4-0 con la Scozia

ROMA - Si chiude così la prima giornata della Nations League. Convincente la prova della Russia che a Trabzon regala la prima delusione alla Turchia di Under e Calhanoglu, apparsi poco incisivi, seppur sempre pericolosi. Buona la prova della Serbia, che nonostante la vittoria di misura, passeggia su una Lituania poco organizzata, incapace di reggere all'onda d'urto dei serbi, che possono rimproverarsi 4 legni colpiti. 

DIVISIONE B: Gruppo 2 - Allo stadio Senol Gunes di Trabzon la Turchia sfida la Russia. Lucescu schiera Calhanoglu e Under dal primo minuto. La Russia viene ridisegnata, in campo sono solo cinque i reduci dal Mondiale. Nonostante ciò, i russi si rendono subito pericolosi. Al 14' Cheryshev porta avanta la Russia con un gol degno di nota. Bravissimo il centrocampista del Valencia a coordinarsi e lasciar partire un sinistro al volo che si insacca sotto la traversa. Al 24' ci prova ancora la Russia con Kuzyaev che in scivolata prova a girare a rete senza inquadrare però la porta. La Turchia abbozza una reazione, il primo sussulto è di Chalanoglu al 27' ma il suo tiro finisce al lato. Al 41' gli uomini di Lucescu pareggiano i conti. Cross del rossonero che pennella un cross al centro, la difesa prova ad allontanare ma la palla finisce sui piedi di Aziz che da centro area lascia partire un destro che si insacca alle spalle del portiere russo. Nella ripresa Aziz lascia il posto a Ayhan. La Turchia ci prova ma è la Russia a colpire al 49' e a passare in vantaggio con Dzyuba che lanciato a rete da Gazinskiy non sbaglia a tu per tu con l'estremo difensore turco. Al 66' Chalanoglu ha l'occasione per riportare il risultato in parità ma il suo destro viene parato da un attento Lunev bravo a respingere. Ci prova anche Under al 80' dopo aver seminato il panico in area, ma il suo tiro piazzato viene ancora parato da Lunev. Finisce così, con la delusione stampata sul volo dei giocatori turchi.

DIVISIONE C: Gruppo 4 - Si gioca Lituania-Serbia. Kolarov e Milinkovic partono dalla panchina, mentre Milenkovic e Maksimovic sono schierati dal primo minuto. Pronti via e la Serbia si rende subito pericolosa: al 12' Mitrovic colpisce il palo con uno splendido tiro a giro. Maksimovic, tra i più attivi, prova più volte a portare i suoi in vantaggio ma le sue conclusioni non sortiscono effetti. Al 20'ci prova Rodic ma il suo tiro colpisce il palo. Preludio al vantaggio serbo che si concretizza al 37', con Tadic che trasforma un calcio di rigore procurato da una scatenato Mitrovic. Serbia in totale superiorità del campo che continua a creare senza riuscire però a raddoppiare. Al 67'anche Zivkovic ci prova ma la palla si stampa ancora sul palo. Uno scampolo di gara lo gioca anche Kolarov che al 77' rileva uno stanco Rodic. Al 79' Mitrovic completa la sagra dei legni. La sua punizione a giro si stampa ancora sulla traversa. Quattro legni colpiti in una partita, Serbia sfortunatissima e sprecona. Al 82'infatti Tadic avrebbe la possibilità di chiudere la gara, dopo che Veljkovic viene steso in area, ma dal dischetto si fa ipnotizzare dal portiere lituano e sbaglia. La Serbia vince di misura su una Lituania mai pericolosa durante i novanta minuti e conquista i primi tre punti nella competizione

SCOZIA-BELGIO - A Glasgow il Belgio di Mertens (in campo i primi 45') supera 4-0 la Scozia: nell'amichevole giocata all'Hampden Park la nazionale di Martinez trova il vantaggio dopo meno di mezz'ora con Lukaku, che finalizza una rapida azione generata da un errore grossolano in fase di impostazione della difesa di casa, poi nella ripresa completa la festa con il gol di Hazard e la doppietta di Batshuayi.

Esordio positivo per la Russia: Cheryshev e Dzyuba mandano ko la Turchia