Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Mancini: «Italia bella a metà, bravo Chiesa. Balotelli? Deve dare di più»

Vai alla versione integrale
© LAPRESSE
Nations League, il ct vede il bicchiere mezzo pieno dopo l'1-1 in rimonta con la Polonia: «Contento del secondo tempo». E Donnarumma e Bonucci fanno rotta su Lisbona: «Ora sotto con il Portogallo»

BOLOGNA - Roberto Mancini cerca di vedere il alto positivo dell'1-1 strappato in rimonta a Bologna contro la Polonia nel match valido per la prima giornata di Europa League e che era anche il suo debutto ufficiale sulla panchina azzurra. «Nel primo tempo abbiamo commesso qualche errore tecnico e non dobbiamo farlo - ha detto dopo il match il ct, che al Dall'Ara aveva debuttato 16enne anche da ca cliatore - ma poi nel secondo tempo i ragazzi sono stati bravissimi». Il 'Mancio' parla poi dei singoli: «Balotelli deve trovare la condizione. Chiesa? Come lui tutti sono ragazzi su cui puntare. E stasera nel secondo tempo sono stati bravissimi».

Il tuo browser non supporta questo video

Italia-Polonia 1-1: numeri e statistiche del match

PAROLA A DONNARUMMA - Al termine del match ha parlato anche Gigio Donnarumma, erede di Gigi Buffon tra i pali azzurri e autore di ottime parate. Una di queste su Zielinski, il suo più caro nemico visto che a Napoli due settimane fa gli rifilò una doppietta e che oggi ha colpito ancora portando inizialmente in vantaggio la Polonia. «A fine partita gliel'ho detto - ha ammesso il portiere del Milan -. Abbiamo fatto un'ottima partita ma abbiamo sbagliato qualche disimpegno di troppo nel primo tempo, poi siamo stati molto bravi perché non era per nulla facile. Andiamo in difficoltà quando ci attaccano, dobbiamo restare uniti e compatti senza sbagliare tutti questi disimpegni, dobbiamo lavorare su questo, con Mancini lo stiamo facendo alla grande e sicuramente miglioreremo. Serve un po' di pazienza, dobbiamo lavorare tanto per arrivare a certi livelli, ma siamo sulla strada giusta, abbiamo fatto tanti errori a centrocampo, ma con il mister stiamo lavorando molto bene e ora c'è un'altra grande partita da affrontare in Portogallo, dove dobbiamo fare risultato».

BONUCCI DA LEADER - Tra i migliori anche Leonardo Bonucci, tra i senatori di questa nuova Nazionale di Mancini e salito questa sera a quota 81 gettoni azzurri come Franco Baresi, Tardelli e Bergomi. «Il rammarico per questo risultato nasce dalle tante palle sbagliate - ha detto il difensore della Juventus dopo il match -. Abbiamo sbagliato tanto a livello tecnico. Ci vuole più tranquillità anche da parte di noi difensori. Gli errori in uscita hanno concesso loro di giocare in contropiede. Ma la squadra ha dimostrato carattere con una bella reazione che ci ha permesso di portare a casa un punto importante». La vittoria però manca da tempo: «Speriamo di centrarla già da lunedì. È un passaggio importante e non possiamo permetterci un passo falso. A parte Cristiano Ronaldo (che non ci sarà, ndr), il Portogallo è una grande nazionale: è campione d'Europa e noi dobbiamo affrontarla con il massimo rispetto e con la consapevolezza di andare lì per fare un percorso importante».

Italia, Balotelli in campo con il cellulare

Italia, Balotelli in campo con il cellulare