Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Pokemon: a Tour l'Italia sfiora l'impresa

Vai alla versione integrale
Si è svolto durante l'ultimo weekend al Dreamhack di Tours un nuovo Special Event, quarto ed ultimo della stagione in Europa.

È stato un weekend agrodolce per i colori italiani a Tours, Francia. Il torneo ha ricevuto non poche critiche alla vigilia per la location, non semplice da raggiungere per i giocatori non francesi e che ha portato ai più bassi numeri di partecipazione di questa stagione: solo 42 Master all’evento. Questo basso numero ha portato ad un torneo con soli 6 round di swiss e Championship Points solo alla Top8, rendendo la competizione una vera e propria corsa alla sopravvivenza.

A prendere parte all’evento ci sono stati comunque diversi giocatori come Leonardo Bonanomi, Davide “Nirinbo” Carrer, Davide “Dynamo” Cauteruccio e Luca “lucalucario” Lussignoli. Solo questi ultimi due nomi sono stati in grado, nella giornata di sabato, a garantirsi la possibilità di giocarsi il titolo nella Top8. Amarezza per Davide Carrer che manca di pochissimo la Top Cut per una percentuale di “resistance” davvero minima ed è costretto ad abbandonare i sogni di una Top16 Europea a fine stagione. Davide Cauteruccio è riuscito a superare in Top8 il francese Hippolyte Bernard ma si accontenterà della semifinale, persa in uno scontro tutto italiano contro Lussignoli che si è qualificato per la finale.

La finale contro il francese Alekso Letexier non è stata positiva per Lussignoli che comunque si è portato a casa un ottimo secondo posto e 160 CP che lo fanno balzare alla decima posizione della classifica europea, molto più sicuro per la Top16 europea che sembra essere, ad un mese dalla conclusione della stagione, più incerta che mai. L’ultimo Campionato Regionale potrebbe confermare o stravolgere l’intera classifica ed alcuni giocatori sono intenzionati a giocarsi tutti lì: è il caso di Michele “Gioppy” Gavelli, attualmente in diciottesima posizione.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi