Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

TI8 Review: il sogno americano vive

Vai alla versione integrale
Se fino a questo momento i fan che hanno sofferto di più sono i seguaci del sudest asiatico o delle squadre cinesi, a questo punto del torneo i fan nordamericani si sono trovati col fiato sospeso, con ben tre squadre nordamericane a rischio eliminazione. Ecco il recap della giornata.

Il Day 4 inizia con quello che sembra uno scontro a senso unico, OpTic Gaming vs Virtus.Pro, ma proprio all’apertura dei sipari la squadra americana parte rombante, stroncando tutte le iniziative dei russi e chiudendo senza difficoltà la prima partita sulle spalle di CCnC e il suo Huskar. Alle strette, i Virtus.Pro sfoderano gli assi nella manica e con No[o]ne e Solo sui propri eroi preferiti, Tiny e Bane, riescono a soffocare un tentativo di comeback degli OpTic. Terza partita che invece procede a completo senso unico con il Necromancer di Ramzes666 praticamente immortale in fase di corsia e i VP chiudono la serie 2-1, salendo sul gradino dove affronteranno l’altra squadra americana, gli Evil Geniuses.

La tachicardia prosegue per i fan d’oltreoceano con VGJ.Storm vs Team Secret. Ma gli europei fanno capire sin da subito che non hanno intenzione di scherzare e il game 1 si trasforma nell’”Ace Show”, dove il carry danese maltratta i giovani americani con il suo onnipresente Meepo. Ma gli Storm non si arrendono e, con le spalle al muro, costruiscono una seconda partita che li vede lentamente riprendere il controllo della serie fino ad un vantaggio di 21k gold. Le speranze vengono infrante però da una teamfight impeccabile da parte dei Secret, che al minuto 49 riescono a catturare Medusa e Mirana per poi chiudere in un 2-0 con un comeback di quasi 40k gold. I loro prossimi avversari saranno i Team Liquid per una semifinale tutta europea.

Ma se il tifoso americano medio ha già ceduto alla disperazione, una terza serie vede affrontarsi Virtus.Pro, favoriti del torneo, ed Evil Geniuses, l’ultima squadra dall’altra parte dell’Atlantico (anche se, tecnicamente, al momento sono tutte a Vancouver!). Gli EG decidono di basare il gioco sulla fase iniziale, mettendo tutte le fiches sulla testa del Pugna di s4: il piano va a buon fine e la partita sfugge rapidamente di mano ai VP. I russi non cedono però e la seconda partita sembra iniziare in loro favore fino al momento in cui RTZ chiude una tripla uccisione sulla sua Mirana: da quel momento la partita è nelle mani degli EG. Più volte gli est europei riescono a minare il vantaggio degli americani con fight quasi perfette e un ottimo uso dei buybacks, ma alla fine gli assalti degli EG si rivelano inarrestabili e chiudono la serie in un inaspettato 2-0, eliminando la squadra che ha dominato la stagione competitiva di Dota.

Ecco un breve schema delle squadre ancora rimaste, regione per regione, rispetto alle totali qualificatesi:

  • Europa: 3/3
  • Nordamerica: 1/3
  • Cina: 1/6
  • Sudest Asiatico: 0/3
  • Sudamerica: 0/1
  • Russia: 0/2

Resistono le squadre europee, che costituiscono letteralmente metà della top 5, mentre si eclissa la Russia; rimane ancora la speranza per Cina e Nordamerica, entrambe rappresentate da squadre che possono sicuramente ambire al titolo.

Il The International continua stasera alle 20:00 con la prima eliminazione europea in un fiammante scontro Team Secret vs Team Liquid, partita che personalmente consiglio di non perdere assolutamente: gli incontri tra queste due squadre non deludono mai e il livello di intrattenimento è sempre altissimo. A seguire la tanto attesa PSG.LGD vs OG, che promette di essere la serie con il livello più alto incontrato finora, per poi chiudere con gli Evil Geniuses che affronteranno i vincitori della prima serie.

Segnaliamo inoltre il seguente canale Twitch ipotapapperi che trasmette le partite in diretta con il commento in italiano. Non perdetevi il meglio dell’azione.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi