Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

L'ultima settimana della Klimt Experience

Vai alla versione integrale
Terminerà domenica 10 giugno la mostra dedicata al celebre artista della secessione viennese, dopo ben quattro mesi nella Capitale

Quando è approdata al Complesso Monumentale San Giovanni Addolorata si sapeva già che la Klimt Experience sarebbe stata un successo enorme: era  stata a Milano, Firenze e Caserta, e in totale aveva raccolto oltre 250.000 visitatori. A Roma dal 10 febbraio, la mostra finirà questa domenica, e questi sono gli ultimi giorni per poterla vedere nella Capitale. Nella magica cornice della Sala delle Donne, recentemente ristrutturata, si ricrea l'atmosfera della Vienna ottocentesca, grazie a immagini ricostruite, un impianto dolby sorround di ultima generazione e le eterne opere di Klimt che proiettano gli spettatori in un'epoca lontana, ma estremamente vicina grazie alla totale immersione della mostra, tra suoni e immagini. Un viaggio onirico a tutti gli effetti, che vuole affascinare un pubblico di giovani e di adulti e portarli ad approfondire la conoscenza con un artista che è entrato a far parte dell'immaginario popolare con opere come Il Bacio, Giuditta e L'albero della Vita. Il percorso dura circa 85 minuti, e passa attraverso una parte introduttiva fino ad arrivare alle sale multimediali, come l'Immersiva e l'Espositiva e quella degli Specchi, dove le opere dell'artista viennese vengono proiettate sugli schermi, assicurando un'esperienza a 360° della mostra.