Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Nuova BMW Z4, First Edition per emozioni firmate M

Vai alla versione integrale
A Pebble Beach arriva la roadster in versione First Edition e motore 3 litri twin turbo. L'allestimento M Sport 40i apre la strada a una gamma che verrà lanciata sul mercato nella primavera del 2019

L’aria del Concorso d’Eleganza obbliga all’abito migliore che si ha in armadio. Nuova BMW Z4 sfoggia le sfumature di blu firmate M Sport, allestimento di punta della roadster giunta alla terza generazione. In passerella va Z4 M40i First Edition, esemplare che scopriremo progressivamente, avvicinandoci all’appuntamento del Mondial di Parigi, il 4 ottobre. Da Pebble Beach BMW annuncia stile – strettamente legato al concept esposto nel 2017 sempre all’appuntamento californiano – e caratteristiche essenziali della Edition con motore 3 litri turbo.

Assicura 340 cavalli, indizio da appuntare perché sarà la cavalleria destinata alla Toyota Supra, che di Z4 è stretta parente, con altra carrozzeria, stile e personalità al volante. È la promessa fatta da Toyota, partner di BMW nello sviluppo dei due progetti.

La sportività compatta avrà un bilanciamento delle masse perfetto tra i due assi, 50% su ciascuno, per un valore complessivo che dovrebbe porsi intorno ai 1.400 kg. Il volto nuovo di Z4 si ispira ai tratti di Serie 8, nell’ampio doppio rene. Un paraurti elaborato appartiene alle soluzioni proprie della versione M Sport, così come i cerchi da 19 pollici, l’impianto frenante potenziato e con pinze blu, proseguendo con la Shadow Line sui montanti anteriori e i dettagli lucidi su calandra e prese d’aria sul paraurti.

Gli occhi di nuova BMW Z4 sono full led, completati dal Matrix Led sugli High Beam, ovvero, abbaglianti con un fascio luminoso massimo nella copertura (sistemi led a matrice in grado di coprire un’area anche di 500 metri davanti al veicolo) e gestione adattiva in funzione della tipologia di percorso e presenza di altre auto in strada.

L’equilibrio delle masse è il punto di partenza per definire un assetto dinamico, con sospensioni a controllo elettronico. Il differenziale posteriore è anch’esso a gestione elettronica, elemento terminale di una linea di trasmissione con cambio automatico Steptronic 8 marce.

Andrà forte, il top di gamma della roadster. Con 340 cavalli (e 500 Nm di coppia ancora da annunciare, ma valore nelle corde del sei cilindri in linea) brucia lo 0-100 km/h in 4”6. Per conoscere tutte le specifiche di progetto dovremo attendere ancora, metà settembre, poi dal vivo e in pubblico a Parigi.

Se lo stile esterno è decisamente diverso dalla passata generazione, il salto compiuto con gli interni è radicale. C’è tutta l’impronta delle recenti BMW, a partire dalla strumentazione BMW Live Cockpit Professional, interamente virtuale e con il sistema operativo 7.0 della casa di Monaco di Baviera. L’ampio schermo della multimedialità è un ripescare nella scatola dei ricordi di BMW i8 Roadster. Altra novità, l’introduzione del sistema head up display a colori. Altre finezze stilistiche si trovano nel controllo del clima, con display dedicato accanto alle bocchette centrali. Le sedute in pelle Vernasca – con regolazione elettrica e memoria – sono offerte di serie sulla First Edition, a richiesta di potrà completare la dotazione con l’audio premium Harman Kardon e le luci ambiente.

Nuova BMW Z4 arriverà in tempo per la bella stagione, la prossima, primavera 2019 individuata quale fase di lancio sul mercato.

Nuova BMW Z4: foto