Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Volley SuperLega - Domenico Cavaccini, il baluardo della New Mater

Vai alla versione integrale
La società pugliese ha confermato il libero campano grande specialista della seconda linea

CASTELLANA GROTTE (BA) - Sarà nuovamente Domenico  Cavaccini , l'ultimo baluardo della seconda linea della New Mater Volley per la stagione di Superlega Credem Banca 2018/19. La conferma è arrivata nelle ultime ore con il libero campano che, insieme a Giorgio De Togni, rappresenterà una sorta di trait d'unione fra la vecchia e la nuova stagione. Cavaccini quindi sarà dunque al suo terzo anno in maglia Bcc. Straordinarie infatti sono state le precedenti stagioni in Puglia del trentunenne settimo uomo natio di Salerno. Il primo in A2 culminato, al termine di un bellissimo campionato fantascientifico, con la promozione in Superlega, il secondo , proprio nella massima serie , che invece lo ha consacrato tra i migliori interpreti del suo ruolo , conquistando sul campo il titolo di migliore ricettore del torneo.

LE PAROLE DI DOMENICO CAVACCINI

«Torno a casa! - è questo il primo pensiero di Cavaccini dopo la riconferma - Dopo un periodo in cui le leggi del volley mercato avrebbero potuto portarmi lontano dalla città delle grotte e dopo averne parlato a lungo con la società, siamo arrivati finalmente ad una soluzione che mette d accordo me, il mio agente e il sodalizio gialloblù . Dietro la forte volontà del club di volermi tenere c' era il mio desiderio di continuare a sentirmi a casa .
Sensazioni nuove perché quest anno il discorso superlega è assolutamente di primo livello , torna ad essere a mani basse il campionato più forte del mondo e io voglio fortemente trovare la salvezza con il club che mi ha lanciato sui palcoscenici più importanti. Ci saranno fortissime motivazioni per evitare le due retrocessioni e posso promettere sicuramente di provare a tirare su tutti i palloni possibili, sono curioso di iniziare la nuova stagione con i nuovi compagni e altresì di poter dire la nostra in questa lega .
Aspetto con ansia e trepidazione di riascoltare il suono della nostra chitarra , la colonna sonora dei momenti più importanti e speranzosi di rivedere il Pala Florio gremito come nelle partite di cartello. Ringrazio la Società e lo staff per la fiducia che farò di tutto per ripagare sul campo.»