Giro: doppietta di Ewans, Conti sempre in rosa

© LAPRESSE

L'australiano della Lotto Soudal, al secondo successo in questa edizione, si è imposto in volata precedendo il francese Demare

ROMA - Caleb Ewan piazza la doppietta sulle strade del 102esimo Giro d'Italia. Gia' trionfatore a Pesaro, il 24enne australiano della Lotto-Soudal domina la volata anche al termine dell'11esima tappa, la Carpi-Novi Ligure di 221 chilometri. Il corridore di Sydney mette in fila il francese Arnaud Demare (Groupama-Fdj), che consolida la maglia ciclamino gia' vestita virtualmente dopo un traguardo volante, ed il tedesco Pascal Ackermann (Jumbo-Visma), regolamente in gara nonostante le evidenti fasciature al braccio e alla gamba destri, segni della brutta caduta patita ieri che e' costato il ritiro a Matteo Moschetti (Trek-Segafredo). Ancora una chance non sfruttata per Elia Viviani: nella tappa dedicata a Fausto Coppi, nel centenario della sua nascita, il veronese della Deceuninck-Quickstep, campione italiano e olimpico su pista, non riesce a tenere il ritmo dei migliori e si piazza al quarto posto davanti a Davide Cimolai e Simone Consonni, rispettivamente quinto e sesto. Ottavo Giacomo Nizzolo e nono Jakub Mareczko.

Leggi tutte le news sul Giro D'Italia

VIVIANI LASCIA IL GIRO - "Sono deluso e qualcosa non va, devo ritrovare serenita' e staccare la spina", le parole di Viviani, che lascia cosi' il Giro. Invariata la classifica generale, con il romano Valerio Conti (Uae Emirates) che mantiene la maglia rosa di leader con un vantaggio di 1'50" sullo sloveno Primoz Roglic (Jumbo-Visma) e 2'21" sul francese Nans Peters (Ag2R La Mondiale); quinto Fausto Masnada a 2'36", nono Giovanni Carboni a 3'30" e 11esimo Vincenzo Nibali a 3'34". La corsa e' stata caratterizzata dalla fuga, dal chilometro zero, di Mirco Maestri (Bardiani CSF), Damiano Cima (Nippo Fantini) e Marco Frapporti (Androni Sidermec), gli stessi del tentativo della quarta tappa: il trio raggiunge un vantaggio massimo di 5'30 prima di essere riassorbito dal gruppo ai -25 dall'arrivo, quando le squadre dei velocisti iniziano a far sul serio. Poi, l'epilogo scontato in volata e lo spunto da fuoriclasse di Ewan.

LA TAPPA DI DOMANI - Si disputa domani la 12esima tappa del 102esimo Giro d'Italia, la Cuneo-Pinerolo di 158 chilometri, frazione mossa e abbastanza dura. Dopo un avvicinamento di circa 90 km che porta ad un primo passaggio in citta' e conseguentemente a un primo 'assaggio' del Muro di via Principi di Acaja, la corsa dovra' affrontare la salita di Montoso, il primo GPM di 1a categoria del Giro 2019. Si tratta di una salita inedita di 8.9 km al 9.4% (con oltre 6 km sopra il 10% e punte massime del 14%). Da li' discesa veloce su e ultimi 16 km fino a Pinerolo. Traguardi volanti a Paesana e Cavour. (in collaborazione con Italpress)

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home