Azzurri secondi a San Gallo

© FISE/GRASSIA

Seconda tappa di FEI Nations Cup: l'Italia battuta solo dalla Francia dopo barrage a tre, podio completato dai padroni di casa della Svizzera. Grande prestazione della Martinengo (tre netti in sella a Elzas), doppio zero anche per Paini

A distanza di una settimana da Piazza di Siena, l’Italia del salto ostacoli ha conquistato uno splendido posto d’onore a San Gallo, in Svizzera, seconda tappa stagionale della FEI Nations Cup. Con Bruno Chimirri capo equipe in assenza del c.t. Duccio Bartalucci, il podio è arrivato con il 1° aviere scelto Giulia Martinengo Marquet (Elzas; pen. 0/0/0), Riccardo Pisani (Chaclot; 4/4), Paolo Paini (Ottava Meraviglia di Ca’ San Giorgio; 0/0) e l’aviere capo Luca Marziani (Tokyo du Soleil; 0/rit) dopo un appassionante barrage con Francia e Svizzera, che come l’Italia al termine delle due manche avevano concluso la gara con 4 penalità. Nel percorso decisivo primo a entrare in campo per la squadra di casa è stato Steve Guerdat su Bianca, con 4 penalità. La Francia ha puntato su Guillaume Foutrier con Valdocco des Caps, che ha completato un netto in 44”09. Gli azzurri si sono affidati alla Martinengo con Elzas (nella foto): all’amazzone azzurra è riuscito il terzo netto della giornata, ma il tempo di 44”54 è stato superiore di 45/100 rispetto a quello di Foutrier.

La Coppa è andata dunque alla Francia, davanti a Italia e Svizzera, seguite in classifica da Gran Bretagna (16 penalità), Brasile (22), Norvegia (33), Danimarca (42) e Austria (48). Nella graduatoria di FEI Nations Cup, l’Italia è ora quarta con 90 punti a pari merito con il Belgio, dietro Svizzera e Francia (180) e Gran Bretagna (120). La FEI Nations Cup assegnerà un pass olimpico che andrà alla miglior squadra che non sia ancora qualificata per Tokyo 2020.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home