Solvalla sta con Gocciadoro & c.

Il principale ippodromo svedese si dissocia dalla scelta di Halmstad, che ha bandito Alex e altri tre guidatori-allenatori italiani dalla sua pista per tutto il 2019. Il Siag sollecita il sostegno e l'intervento del Mipaaft presso l'Uet. Alex non commenta e intanto continua a collezionare vittorie in Scandinavia

Per fortuna che ognuno la pensa a modo suo, nello stato ippico libero di Svezia. Se martedì Dag Ekner, CEO dell’ippodromo di Halmstad, aveva annunciato che i quattro driver nella bufera-frusta per la “consolazione” del GP Lotteria (Alessandro Gocciadoro, Gennaro Riccio, Gaetano Di Nardo e Pietro Gubellini) sono stati banditi sulla propria pista per tutto il 2019, tanto come guidatori quanto da allenatori, ieri invece ecco che Anders Malmrot, direttore di Solvalla, l’ippodromo di Stoccolma, il più importante della nazione, ha dichiarato che nulla osta in tal senso, ben lieto ovviamente di avere soprattutto la cavalleria di Gocciadoro (nella foto con la figlia Giulia, intervistato dopo una delle vittorie di sabato scorso a Vermo, in Finlandia) a fine mese tra i protagonisti del meeting dell’Elitloppet.

Condivisibile l’ondata di proteste arrivata fin qui dalla Svezia (dei quattro a Napoli solo Gocciadoro, 21 frustate ad Arazi Boko, è stato multato di 700 euro perché 4ª recidiva ed episodio verificatosi in un gran premio), altrettanto lecita la richiesta all’ente del trotto europeo di uniformare i regolamenti delle varie nazioni (sballato e anacronistico quello del trotto italiano che non contempla le squalifiche per i driver, previste invece al galoppo per i fantini), autoritaria e illegittima la decisione di Halmstad (da ricorso alla Corte di Giustizia della UE). Oggi in Germania riunione della UET: staremo a vedere come si pronunceranno sull’argomento, dopo che nel frattempo in Italia c'è stato l'intervento del Siag, a chiedere un risoluto sostegno del Mipaaft ai driver coinvolti nella vicenda. Dal canto suo, Gocciadoro non ha voluto commentare la decisione dell'ippodromo di Halmstad e intanto ieri proprio a Solvalla uno dei suoi cavalli, Ultimaluna Grif, stavolta affidata alla guida di Bjorn Goop, ha collezionato la 14ª vittoria della nuova "campagna di Scandinavia”.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home