I consigli giusti per i tuoi primi 5km: basta scuse

Segui questi pochi consigli per trovare la giusta motivazione e correre i tuoi primi 5 km. Il giusto metodo per annullare le tante scuse

Quante volte hai pensato di andare a correre, e quante motivazioni hai trovato per desistere...Di sicuro tra le motivazioni che più frequentemente fanno arretrare il principiante vi sono:

il clima, troppo freddo, troppo caldo, piove, è umido, si è alzato il vento, non si respira;

mi annoio, una condizione che può essere risolta con la ricerca di un giusto compagno di avventura;

non ho l’abbigliamento adatto, problema sempre meno frequente in quanto in molti hanno una dotazione degna di un top runner prima ancora di aver deciso di uscire a correre; di motivazioni per dimenticare di aver voglia di correre ce ne sono tante, molto spesso si può trovare una soluzione da soli.

La motivazione meno accettabile in assoluto è “non ce la faccio”. Tutti abbiamo iniziato dal nulla, abbiamo provato l’emozione di non avere fiato al punto da aver avuto voglia di smettere immediatamente, di avere doloretti sparsi e imprecisati, tutti siamo rimasti molto delusi dalle nostre prime prestazioni.

Ma quello che molti non sanno o a cui faticano a credere è che la rapidità con cui avremo dei miglioramenti in questa fase non è paragonabile a nessuna altra in tutta la nostra attività sportiva. Dunque, dopo aver letto queste poche righe, senza guardare fuori che tempo fa, vestitevi e uscite, avete un appuntamento con un nuovo amore!

OBIETTIVO - Innanzitutto, bisogna imparare ad autolimitarsi, datti un obiettivo raggiungibile. Il primo step sarà quello di arrivare a correre 5 km. Per chi corre possono sembrare pochi, sebbene questo dipenda sempre dal ritmo, ma per un principiante significa stare sulle proprie gambe all’incirca 40 min, in questo momento dobbiamo costruire una sorta di “resistenza” e l’obiettivo km è più che altro legato ad una soddisfazione personale, oltre che ad un primo approccio di correlazione tempo/distanza. 

©

SCARPE DA RUNNING - Acquista le scarpe giuste, ma anche tutto l’abbigliamento, in un negozio specializzato, dove sapranno consigliarti in base al tuo stile di corsa.

NO AL GPS - Non munirti subito di gps e cronometri, impara ad ascoltare il tuo corpo, a gustarti questo viaggio che ti porterà ad un cambiamento speciale.

SOCIAL - Vivi la corsa come una esperienza di socializzazione, che siano amici con cui intraprendi questa avventura o altri runner che incontri sul percorso.

PERCORSO - Per i primi tempi, ti consigliamo di allenarti sempre sullo stesso percorso, la percezione dei cambiamenti sarà “misurabile” attraverso piccoli punti che potrai usare come riferimento.

CON CALMA - Non strafare, allenati con criterio, ricorda che non puoi stravolgere di colpo le tue abitudini e, soprattutto, che farsi male in questa fase costituirebbe una via per l’insuccesso.

NON SOLO CORSA - Abbina altri sport, la massa muscolare e l’elasticità sono fondamentali per il giusto equilibrio. In questo modo, inoltre, non ti annoierai e non rischierai di esagerare con la corsa.

VARIA IL RITMO - Una volta a settimana, prova a fare delle variazioni di velocità, pochi secondi più veloci di tanto in tanto, questo ti darà una idea di come sia possibile, persino un principiante, andare più veloce. Ricordati che non sfruttiamo mai le nostre potenzialità al massimo e le tue sono tutte da esplorare!

SEMPRE SICURO - Corri in sicurezza, se non puoi correre in un posto chiuso al traffico, al buio indossa il giusto materiale, porta con te il cellulare se pensi di essere a rischio da malintenzionati.

SOLDI - Porta con te qualche moneta, non si sa mai che si abbia bisogno di saltare su un bus, mangiare qualcosa, usare una toilette.

RESPIRA E VIVI L’ATTIMO - Impara a guardarti intorno mentre corri, luci, colori, odori, natura e stagioni saranno i tuoi compagni di questo nuovo splendido viaggio.

MANGIA BENE - Avrai tempo per pensare ad una nutrizione rigorosa, ma si sa che chi ben comincia…quindi impara subito a gestire i ritmi alimentari.

RECUPERA – Il recupero è il migliore degli allenamenti. Tra una corsa e l’altra, lascia recuperare il tuo corpo, corri inizialmente 3, massimo 4 volte alla settimana. Gli altri giorni dedicali al recupero fisico, unica maniera per prevenire infortuni ed essere più brillante nelle tue corse. Ideale anche dormire bene, almeno 8 ore a notte…

E adesso esci, ci sono tanti km che aspettano solo di essere corsi!

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home