Sarri, dopo gli insulti la beffa: deferito per condotta impropria

© AP

Insultato dagli avversari ed espulso nella partita di Premier League contro il Burnley, il tecnico italiano del Chelsea ora rischia anche la squalifica

LONDRA - Espulso nel convulso finale della gara contro il Burnley, Maurizio Sarri è stato deferito dalla Football Association per condotta impropria. Il tecnico del Chelsea, che è stato anche insultato dai membri della panchina avversaria, non si è poi presentato per le interviste post-gara e ha ora tempo fino alle 17 di venerdì per rispondere del deferimento.

SARRI E LA PARTITA CON IL BURNLEY - Il Chelsea ha pareggiato 2-2 con il Burnley nel monday night di Premier League ma la partita è stata caratterizzata da un finale molto particolare, con Sarri protagonista. Il tecnico ex Napoli, infatti, è stato allontanato dal terreno di gioco, dal direttore di gara, nei minuti finali dell'incontro per essere uscito dall'area tecnica per avvicinarsi ai suoi giocatori. In precedenza, Sarri era stato insultato da un componente dello staff tecnico del Burnley, che lo aveva definito un "italiano di m....". Sull'episodio, confermato a fine partita anche da Gianfranco Zola, la FA non ha ancora stabilito se aprire un'indagine.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home