Kean: "Cristiano mi ha detto di lasciare la Juve"

© AFPS

L'attaccante dell'Everton prosegue: "Mi sono sempre assunto grandi responsabilità, questo mi ha reso più forte"

LIVERPOOL - "Prima di andare via da Torino, ho voluto parlare con i miei compagni della Juventus, e anche con Cristiano Ronaldo. Mi ha detto di inseguire i miei sogni e continuare a lavorare sodo". Moise Kean si racconta in una lunga intervista rilasciata al match program dell'Everton in vista della sfida con il Watford, di cui il club ha pubblicato qualche stralcio. L'attaccante è uno dei colpi più importanti della società inglese ed è stato accolto con grande calore dai tifosi dei Toffees.

In prima fila contro il razzismo

Kean è anche tornato su uno dei temi sul quale viene maggiormente sollecitato dai media inglesi, quello del razzismo: "Mi sono sempre assunto grandi responsabilità. Ho sempre giocato contro ragazzi più grandi di me e questo mi ha reso più forte. Il razzismo? Dobbiamo combatterlo tutti insieme. La Juventus è stata di grande aiuto quando è successo l'episodio di Cagliari, mi stavo concentrando per fare il meglio per la squadra e devo ringraziare tutti per il sostegno che mi hanno dato".

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home