Icardi, parte il countdown: ora prova a convincere Spalletti

© Inter via Getty Images

Da oggi in campo: 5 giorni per provare che può essere convocato per la sfida con la Lazio. Prima però dovrà avere l’atteso confronto con i suoi compagni di squadra

MILANO - Tra la convocazione (o meno) per Inter-Lazio e un inevitabile confronto con lo spogliatoio, la settimana appena cominciata sarà uno snodo fondamentale nell’evoluzione del rapporto tra Icardi e l’universo nerazzurro. Già perché dopo il rientro nei ranghi, avvenuto giovedì scorso, ancora diverse pagine devono essere scritte di questa vicenda. E se nulla ancora può essere dato per scontato, in questi giorni comunque ci sarà un indirizzamento preciso verso quella che potrà essere la conclusione.

LAZIO PIÙ LONTANA - Intanto, a proposito di settimana, quella di lavoro per Icardi comincerà soltanto oggi. Ieri, infatti, Nainggolan è stato l’unico nerazzurro a presentarsi alla Pinetina per la seduta facoltativa. L’assenza di Maurito, però, può già essere interpretata come una conferma del fatto che le possibilità di una sua convocazione per il match con la Lazio di domenica prossima siano davvero ridotte. E’ vero che una decisione definitiva verrà presa tra oggi e, più probabilmente, domani. Ma non sarebbe così sorprendentemente se ci fosse già l’orientamento a procedere con ulteriore cautela nel recupero della piena condizione, tenuto conto che lo stop di Icardi è durato 5 settimane. In tal caso, il nuovo orizzonte per il suo vero e proprio rientro si sposterebbe alla gara in casa del Genoa, in calendario il 3 aprile.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport 

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home