Coppa Italia, Montella: "Contro il Monza servirà la miglior Fiorentina"

Il tecnico viola: "I lombardi hanno appena fatto quattro gol in trasferta su di un campo importante, hanno una rosa superiore al livello della serie C. Brocchi? Un bravissimo ragazzo e un grande professionista"

FIRENZE - Vincenzo Montella, tecnico della Fiorentina, ha commentato ai canali ufficiali del club gigliato la sfida di Coppa Italia in programma domani pomeriggio contro il Monza: "C'è grande emozione, torneremo al Franchi per una partita ufficiale e vogliamo vincere. Ci tengo e ci teniamo molto. Affrontiamo una squadra pericolosissima, che ha appena fatto quattro gol in trasferta su un campo importante. Il Monza ha una rosa superiore al livello della Serie C, avrà motivazione e sta bene fisicamente. Servirà la miglior formazione e la miglior prestazione della Fiorentina. Più o meno giocheranno gli stessi del Galatasaray". Sul lavoro estivo: "Durante la preparazione non abbiamo sottovalutato niente. È giusto iniziare ad alzare i ritmi e preparare il campionato. Ora però mi concentrerei sulla Coppa Italia, una competizione che lo scorso anno ha dato un buon risultato". Sulla panchina dei biancorossi siede un amico di Montella: "Conosco Brocchi da tempo, siamo amici e c'è una bella stima reciproca. Lo reputo un bravissimo ragazzo e un grande professionista. Le sue squadre hanno identità, Brocchi ci mette sempre anima e corpo. Gli auguro il meglio per il campionato, ma non per la Coppa Italia ovviamente (ride, ndr)".

Montella prosegue: "Commisso ha portato tantissimo entusiasmo, i tifosi ci stanno dando credito: credono nel nuovo percorso e nella società. Noi dobbiamo ripagare questa fiducia sul campo, coi risultati". Il modulo sarà sempre il 4-3-3, con Boateng falso nueve: "Si può essere offensivi, ma con equilibrio. I nostri esterni hanno mostrato di essere più offensivi che difensivi, ma ad oggi è difficile proporre un centrocampo a due con quattro offensivi. Mi piacerebbe, ma in questo momento non possiamo attuarlo".

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home