Milan, Montella: «Ct part-time? Non credo Ulivieri sia d'accordo»

© ANSA

Il tecnico - ai microfoni di SkySport - racconta di aver parlato con Lippi prima che fosse scelto Ventura: «Ci fu una chiacchierata»

MILANO - «Un ct part-time per la Nazionale? Non penso che Ulivieri lo permetta, gli piace dare posti di lavoro a più persone possibili». Vincenzo Montella cita il presidente dell'Assoallenatori per escludere in partenza la possibilità di dividersi fra Milan e Nazionale. Il tecnico rossonero, per ammissione dello stesso Lippi, era uno dei candidati per il dopo-Conte «ma adesso alleno il Milan - dice a Sky Sport - e ho tutta la concentrazione possibile su questa opportunità. Con Lippi, quando non ero tesserato per nessuno, abbiamo fatto una chiacchierata, c'è stato uno scambio di vedute che è stato utilissimo per me e ora penso al Milan». E per quanto riguarda il futuro della Figc e la possibilità di vedere degli ex calciatori in ruoli di spicco, secondo Montella «c'è bisogno di persone che sappiano fare politica sportiva e abbiano un passato di politica sportiva, poi magari qualcuno che possa rappresentare da ex cosa significa indossare la maglia della Nazionale potrebbe fare da trait d'union fra la Federazione e la squadra»

L'EUROPA LEAGUE - Sul momento della squadra Montella dice: "Il Milan deve fare il Milan, deve tornare a essere il Milan, non ci possiamo accontentare di una buona partita a Napoli. Abbiamo perso contro Juve, Napoli e Roma partite in cui la squadra non ha demeritato sul piano del gioco - sottolinea ai microfoni di Sky Sport - ma non può bastare. Dobbiamo crescere e provare ad arrivare a giocare da Milan e talvolta questo passa anche dalle sconfitte. Preferisco che la squadra cresca così che facendo barricate e magari raccogliere un punto o due. Ora affronteremo squadre alla nostra portata anche se non ci sono partite facile e lo scorso anno zoppicavamo con le medio-piccole ma sono fiducioso, dipende piu' che mai da noi". Domani, intanto, con l'Austria Vienna può arrivare il pass per i sedicesimi di Europa League. "Ci teniamo a passare il turno e domani abbiamo la possibilità di farlo con una giornata d'anticipo e non e' poco, ci sono squadre che non ci riescono, come qualche italiana in passato, e sarebbe un primo obiettivo stagionale, ci darebbe la possibilità di crescere nella mentalità, vogliamo migliorare per il campionato".

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Commenti

Dalla home

Vai alla home