Roma-Basaksehir 4-0: super Zaniolo e Dzeko, i giallorossi dominano

© ANSA

Sblocca un'autorete, poi nella ripresa la squadra di Fonseca sale in cattedra. Nel finale in gol anche Kluivert

ROMA - La Roma comincia alla grande la sua Europa League battendo 4-0 il Basaksehir all’Olimpico. Protagonista della partita Zaniolo, autore di un assist per Dzeko e un gol. Ma in generale imprendibile per tutta la partita per i difensori turchi. Recuperi, progressioni, verticalizzazioni: una delle sue migliori prestazioni in giallorosso. Ottima (ancora una volta) anche la prestazione di Cristante, vero fulcro della manovra romanista.

Nel primo tempo Roma lenta e prevedibile: passa in vantaggio con un autogol di Caicara. Nella ripresa però la squadra di Fonseca cambia passo grazie alla qualità di Zaniolo e alle imbucate di Pastore (buona prova). Dopo il raddoppio di Dzeko e il tris di Zaniolo, il dominio diventa totale e Fonseca può cominciare a pensare al campionato (arriva l'esordio per Kalinic). Nel finale poi c'è gloria anche per Kluivert.

Sblocca un'autorete

Fonseca cambia molto rispetto alla partita di campionato con il Sassuolo. Si rivede Juan Jesus in difesa, Spinazzola si prende la fascia destra. A centrocampo c’è Diawara, mentre Pastore agisce con Zaniolo e Kluivert dietro a Dzeko.
La partita inizia bene per i giallorossi, che nei primi minuti sembrano riuscire a sfondare spesso, soprattutto sugli esterni con uno Zaniolo ispiratissimo. Poi gli ospiti prendono le misure e cominciano ad essere pericolosi. I ritmi del match non sono da partita europea, anzi: la poca intensità favorisce i turchi che riescono sempre a farsi trovare schierati. Al 42’ però la Roma passa. Zaniolo protegge un bel pallone sulla trequarti, Dzeko continua l’azione e serve Spinazzola, il terzino lascia partire un cross teso che Junior Caicara mette nella propria porta.

Zaniolo sale in cattedra

Nella ripresa la Roma sfrutta meglio gli spazi che concedono i turchi. Dzeko per due volte si trova solo davanti al portiere, ma si fa respingere il tiro. Al terzo tentativo però non può sbagliare: azione super di Zaniolo che va via sulla destra e serve all’attaccante un pallone che deve essere solo spinto dentro. Fonseca fa entrare Pellegrini per Pastore (ottimo il suo secondo tempo): per l’argentino, fischiato nella scorsa partita, stasera solo applausi. Grazie all’asse Dzeko-Zaniolo arriva anche il tris della Roma: stavolta è l’attaccante a servire l’assist all’italiano, che con un tiro a giro rasoterra mette la sua firma sulla partita. Fonseca a questo punto fa riposare Cristante e Dzeko, in campo vanno Veretout e Kalinic. Proprio l'attaccante, nel finale, sfiora il poker e il gol al debutto. A differenza delle partite precedenti, la Roma rimane concentrata e riesce a chiudere senza subire reti, controllando sempre il match. Anzi, all'ultimo arriva anche il gol di Kluivert a rendere più rotondo il risultato. 

ROMA-BASAKSEHIR 4-0: TABELLINO E STATISTICHE

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home