Gravina: "Oriali torna all'Inter, ma resta con l'Italia fino ad Euro 2020"

© Getty Images

Il presidente della Figc ha anche parlato del prossimo CT dell'Under 21: "Credo che a brevissimo potremmo annunciare il nuovo quadro tecnico". E sulla Nazionale femminile aggiunge: "C'è tanto entusiasmo, ma basta poco per distruggere quanto costruito"

ROMA - Gabriele Gravina ha parlato al termine del consiglio della Federcalcio. Il presidente della Figc ha parlato del futuro del team manager della Nazionale Gabriele Oriali, del grande entusiasmo che sta creando l'Italia femminile ai Mondiali e del prossimo CT dell'Under 21"Stamattina, d'accordo con l'Inter, abbiamo definito la posizione di Oriali: ci ha chiesto la possibilità di tornare a casa in una società emotivamente che sente ancora sua. Abbiamo rispettato quella che era la volontà di Mancini e di Oriali e abbiamo conservato la possibilità con Oriali di continuare sino all'Europeo 2020". 

GIACINTI: "MOMENTO MAGICO"

L'Italia Femminile: quanto entusiasmo

Gravina prosegue parlando dell'avventura al Mondiale femminile dell'Italia: "Il messaggio delle azzurre al mondiale è di grande entusiasmo per tutto il calcio italiano. Abbiamo sempre concentrato le nostre energie su questo mondo, non corriamo però il rischio di farci abbagliare dai momenti, basta poco poi per distruggere quanto costruito. Questo è il momento dell'entusiasmo e delle rivendicazioni legittime. Mi preoccupa più che diventi un fenomeno di moda, di esaltazione, che poi si esaurisce con una competizione sportiva". Il presidente della Figc continua: "Abbiamo per questo costituito un tavolo di lavoro per programmare. Ci poniamo così il tema della prospettiva del calcio femminile. Non possiamo scindere la tutela delle professionalità e il nuovo status delle ragazze confondendo con un principio di sostenibilità. Con il governo abbiamo lavorato su un emendamento che prevede la defiscalizzazione per il campionato di Serie C maschile e per il campionato professionistico di Serie A femminile". 

Il prossimo CT dell'Under 21

Il presidente della Figc ha fatto anche il punto sulle prossime decisioni che attendono i quadri tecnici delle nazionali giovanili a partire dal nome che erediterà la panchina di Luigi Di Biagio in Under 21: "I tempi sono abbastanza stretti, l'idea è quella di valorizzare professionalità all'interno della nostra filiera, anche se non escludo la possibilità di un nuovo inserimento. I tempi? Credo che a brevissimo potremmo annunciare il nuovo quadro tecnico".

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home