Moviola serie A: Espulsione Koulibaly giusta. Su Milinkovic il rigore è netto

© FOTO MOSCA

Ecco tutti gli episodi da moviola della 35ª giornata

© FOTO SCHICCHI

GIACOMELLI
BOLOGNA-MILAN 1-2

La scelta di mandare Giacomelli (campionato pessimo, da Lazio-Torino in poi) e Gavillucci (in lotta per salvarsi) non sembra illuminante: il gol annullato ad Orsolini rientrerà, probabilmente, in uno degli errori commessi in questa stagione di VAR. Calabria spazza il pallone con forza, davanti a lui, a pochi centimetri (una settantina?) Palacio ha il braccio sinistro che è parallelo al corpo e non si muove (a differenza del caso odierno a Benevento), ci sono i presupposti per ritenerlo involontario. Così lo intende Giacomelli, poi Gavillucci lo richiama al VAR. Ok annullare la rete di Palacio per una precedente posizione di off side di Orsolini sul tiro di Verdi (la deviazione di un rossonero non può essere una giocata).

ABISSO
SAMP-CAGLIARI 4-1

Regolare la rete di Quagliarella: al momento dal passaggio di Linetty, l’attaccante è davanti a tutti i difensori rossoblù, ma dietro la linea del pallone. Ci può stare, anche se non è clamoroso, il rigore: Barella sposta anche con l’anca Torreira in area.

BANTI
VERONA-SPAL 1-3

Ben assortita, invece, la squadra arbitrale di Verona: Banti e Rocchi (al VAR) parlano la stessa lingua. Lo si capisce sul contatto (leggero) fra Vicari e Cerci, che cade con troppa facilità, troppa soprattutto per il metro di giudizio dei due arbitri. Capolavoro sul non contatto fra Fossati e Mattiello (che infatti si rialza immediatamente) e subito dopo sul gomito di Fares (involontario). La Spal chiede un braccio di Ferrari, il VAR conferma l’angolo dal quale nasce l’1-2.

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Commenti

Dalla home

Vai alla home