Spezia-Fiorentina 2-2, Torino-Cagliari 2-3: Belotti non basta, Di Francesco vola

© LAPRESSE

La squadra di Iachini si fa rimontare dopo aver segnato due gol nei primi quattro minuti. La doppietta del Gallo non serve a evitare la sconfitta ai granata, che restano a zero punti in classifica

La Fiorentina butta via due punti e nel finale rischia di crollare in casa con lo Spezia. Dopo essere andata avanti 2-0 nei primi 4', la squadra di Iachini smette di giocare e si fa rimontare. Callejon, arrivato per sostituire Chiesa, entra solo al 78' e si vede poco. Sorride lo Spezia, che ha meritato ampiamente il pareggio. Il Torino incassa il terzo ko in tre partite e rimane in fondo alla classifica a quota zero. Non basta a Giampaolo il solito Belotti, autore di una doppietta. Il Gallo, a quota 4 in tre partite, è l'unico ad aver segnato finora nella sua squadra. Il Cagliari dopo essere andato sotto, ha mostrato più grinta e cattiveria e alla fine si è portato a casa la prima vittoria del campionato, meritata e pesante, perché può essere uno slancio importante per la stagione.

Spezia-Fiorentina 2-2

La Fiorentina, con Callejon in panchina, parte fortissima. Due gol nei primi 4 minuti: al 2’ è il capitano Pezzella a sbloccare il risultato, lasciato tutto solo in area sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 4’ Biraghi firma il raddoppio e la partita sembra già in ghiaccio. Anche perché Italiano deve fare a meno del bomber Galabinov, sostituito dal baby Piccoli. La squadra di Iachini però commette l’errore di tirare i remi in barca troppo presto. Ribery non si vede praticamente mai. Lo Spezia, dopo aver incassato l’1-2, riesce a rialzarsi e al 39’ trova il gol che riapre il match con Verde che sfrutta un liscio clamoroso di Caceres e a tu per tu con Dragowski non sbaglia. La Fiorentina protesta per la posizione di Verde, ma il tentativo di intervento di Caceres, che tocca il pallone, lo rimette in gioco. La Fiorentina non si scuote e Italiano trova la mossa vincente con Farias, che entra e va subito a un passo dal pareggio al 67', sfiorando l'incrocio dei pali dal limite dell'area. Poi al 74' l'attaccante dello Spezia non sbaglia, firmando il 2-2 sugli sviluppi di un calcio d'angolo. La Fiorentina non riesce ad allontanare il pallone dalla sua area e alla fine deve inchinarsi. Al 78' arriva il momento di Callejon che entra al posto di Castrovilli. L'ingresso dell'ex del Napoli però non cambia la partita. La Fiorentina continua a soffrire e al 92' Nzola al volo sfiora il colpaccio.

Spezia-Fiorentina, tabellino e statistiche

Torino-Cagliari 2-3

Il Torino parte bene e trova il gol dopo soli 4’ con il solito Belotti su rigore. Cragno stende Lukic in uscita e dal dischetto il Gallo non sbaglia. Dopo l’ottima partenza però, i granata si addormentano e subiscono la reazione del Cagliari, che diventa padrone del campo. Al 12’ Joao Pedro trova il gol del pari sugli sviluppi del calcio d’angolo con la difesa del Toro Immobile. La squadra di Eusebio Di Francesco continua a fare la partita. Simeone al 20’ trova il guizzo vincente per ribaltare il risultato sfruttando un intervento a vuoto di Lyanco che lo mette in condizione di battere Sirigu. Il Torino è spento e non reagisce. Il Cagliari dà l’impressione di poterlo trafiggere da un momento all’altro, soprattutto sulla destra, dove Zappa e Nandez seminano il panico. L'intervallo è provvidenziale per il Torino, che può riordinare le idee. Infatti al 49' i granata trovano il pareggio con un bel destro al volo, ancora di Belotti, che sale a quota quattro in tre partite con questa doppietta. Il Torino gioca nettamente meglio rispetto al primo tempo e prova a fare la partita attaccando con più continuità. Il Cagliari è pericoloso in ripartenza, al 63' sfiora il tris con Sottil. I sardi comunque trovano il gol del 2-3 al 73' con Simeone in agguato, pronto a sfruttare un pasticcio di Sirigu che non trattiene il pallone. Due minuti dopo Di Francesco manda in campo Pavoletti, al posto del Cholito. All'82' è sempre il solito Belotti a provarci, ma il suo colpo di testa non inquadra la porta. In pieno recupero prima Verdi, e poi Belotti con una rovesciata fantastica sfiorano il pareggio.

Torino-Cagliari, tabellino e statistiche

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home