Juventus, Marotta: «Allegri non è tentato dalla Nazionale. Higuain? Andrà ai Mondiali»

© ANSA

L'ad bianconero ha parlato della possibile candidatura azzurra del tecnico bianconero, sbilanciandosi poi sulla convocazione del centravanti argentino

GENOVA - Nessun caso Buffon in casa Juventus. Il portiere, reduce dalle lacrime a tinte azzurre per la carriera in Nazionale chiusa con la mancata qualificazione al Mondiale, ha lasciato il posto da titolare a Szczesny nella sfida di Marassi contro la Sampdoria, ma la scelta di Massimiliano Allegri non è stata dettata da motivi particolari come spiega Beppe Marotta.

«Gigi sta benissimo al di là del dispiacere di quanto è successo in Nazionale - ha detto l'amministratore delegato bianconero ai microfoni di “Serie A Live” in onda su Premium Sport -. La sua panchina fa parte del turnover, è una scelta fatta dal mister. Bernardeschi al posto di Dybala? Siamo alla ricerca sempre di giocatori eclettici che possano fare più ruoli e Bernardeschi è uno di questi. Oggi gioca in questa posizione ma può farne altre. Però l’importante è sempre la prestazione, lentamente deve attivare quel processo di crescita per diventare un protagonista. A che livello di condizione è questa Juventus? In questa stagione secondo me siamo intorno al 70%. Noi siamo abituati a soffrire in questi mesi, non siamo ancora al massimo ma stiamo crescendo, anche in virtù dell’adattamento dei nuovi e del recupero degli infortunati».

Sampdoria-Juventus: segui la diretta

ALLEGRI E L'ITALIA - Si torna poi a parlare di Italia e delle voci di un Massimilano Allegri candaidato alla panchina azzurra: «La non qualificazione della Nazionale per i Mondiali? Ci siamo confrontati tra colleghi e dirigenti di club. In questi giorni abbiamo assistito alla caccia alle streghe ma la non qualificazione della Nazionale è una sconfitta dell’intero movimento - ha affermato Marotta -. Noi siamo a disposizione, i club si metteranno a disposizione dei vertici federali per un programma per il futuro. Le cose non sono andate bene nel recente passato e poi è importante sottolineare che bisogna mettere al centro del discorso il pallone, la competenza e il gioco del calcio. Queste cose vanno separate dal ruolo istituzionale che la nostra Federazione ricopre. Allegri tentato dalla Nazionale? No assolutamente, con lui il dialogo è quotidiano. Anche lui ha detto che sta bene qui, e io ritengo che sia giusto dare spazio a chi ha più tempo da mettere a disposizione della Nazionale. Ma la sua non è stata una risposta polemica, è molto intelligente e preparato per non mettere benzina sul fuoco al momento. Higuain ai mondiali con l’Argentina? Sono convinto di sì, secondo me verrà convocato».

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Commenti

Dalla home

Vai alla home