Khedira: "La Juve punta al triplete. Sarri? Le sue idee fanno per me"

© Juventus FC via Getty Images

Il centrocampista bianconero ha parlato alla rivista "Kicker": "Il prossimo anno spero di giocare l'80% delle partite"

ROMA - Sembrava all'inizio del calciomercato estivo uno dei nomi in cima alla lista dei partenti in casa Juventus. Ora invece, nel giro di pochi giorni, sembra aver convinto il nuovo tecnico Maurizio Sarri ed è diventato di colpo uno dei punti fermi del team bianconero. Così Sami Khedira, 32enne, è pronto e carico per la nuova stagione, da vivere da protagonista. "Io non ho mai voluto lasciare la Juve. Nell'ultima stagione sono stato sfortunato e sono entrato in una spirale negativa. Adesso però mi sento pienamente in forma. Il campionato sarà più competitivo. La Champions League? Se compri gente come De Ligt e Cristiano Ronaldo non lo fai certo per uscire ai quarti di finale o in semifinale. Sarri? Il suo gioco è perfetto per me". Questo e' quanto ha affermato il tedesco dalle colonne di "Kicker". "Con il nuovo allenatore ho un buon rapporto: ero sicuro di convincerlo con le mie qualità. Lo seguo da quando allenava il Napoli. Gioca un calcio diverso, fatto di pressing, di intensità, di passione e di intelligenza. Sono tutti aspetti che mi vanno a genio", ha aggiunto Khedira. "Nella mia vita non ho mai giocato per soldi ma per i titoli. Voglio vincere la Champions League qui, perché amo questa società e i tifosi bianconeri. In campionato ci sarà una lotta più avvincente rispetto allo scorso anno. L'Inter ha preso un allenatore bravo come Conte; mentre il Napoli deve essere sempre rispettato. Dobbiamo iniziare la serie A concentrati. Voglio tutto, anche la Coppa Italia", ha concluso il tedesco.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home