Milan, Boban: "Come si vince il derby? Serve personalità"

© LAPRESSE

Il chief football officer rossonero a pochi istanti dalla stracittadina: "Io e Maldini ci sentiamo ancora calciatori, anche se dirigenti"

MILANO – Da ex calciatore del Milan Zvominir Boban sente la pressione del derby e si augura che tutto vada bene: “Come si vince? – spiega a Dazon il chief football officer rossonero - magari giochi malissimo, c'è la situazione e poi vinci. Sappiamo com'è il calcio, la magia del calcio, figuriamoci un derby. Bisogna avere la personalità. Speriamo che i ragazzi in campo ci facciano gioire a noi e a tutto il popolo milanista, con tutto il rispetto a quello interista”.

Poi spiega la sua costante presenza accanto alla squadra, insieme con il direttore tecnico Paolo Maldini: “Andiamo a Milanello perché è bello, per salutare i giocatori e dir loro che ci teniamo, ma non solo a questa partita. Poi è sempre bello vedere calcio, anche in allenamento. Alla fine siamo calciatori, anche se dirigenti. Io e Paolo quando ci svegliamo al mattino pensiamo sempre di essere calciatori”.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home