Pioli: "Il Milan dovrà eccellere per battere la Juve. Sono i migliori"

© LAPRESSE

Così il tecnico rossonero: "Ci stiamo avvicinando a un livello alto, adesso siamo riusciti a battere squadre nelle prime posizioni in classifica, ma con loro dovremo fare ancora meglio"

MILANO - "Credo che la gara con la Juventus ci possa spingere a dare il meglio di noi, superando le difficoltà degli impegni ravvicinati. Dovremo eccellere in tutto, perché giochiamo contro i migliori e lo dimostrano da anni". Il tecnico del Milan Stefano Pioli guarda così alla partita contro la Juventus di domani sera (martedì 7 luglio). I rossoneri ci arrivano dopo la bella vittoria per 3-0 all'Olimpico contro la Lazio di sabato, in cui la squadra è sembrata vicina alle idee su cui ha lavorato il proprio allenatore: "Ci stiamo avvicinando a un livello alto, adesso siamo riusciti a battere squadre nelle prime posizioni in classifica, ma dobbiamo fare ancora meglio per battere la Juventus". A Roma, il turno Calhanoglu èstato uno dei migliori segnando anche un gol ma per domani e' in dubbio per un problema al polpaccio: "Oggi vedremo, gli allenamenti di oggi e domani saranno decisivi. Aveva avuto una contrattura al polpaccio dovuto ad uno scontro. Mi auguro che possa essere disponibile" ha detto Pioli.

Pioli: "Contro la Juve ce la giocheremo alla pari"

Paquetà: "Possiamo battere la Juve"

Pioli: "Ibra il più forte mai allenato"

Su Ibrahimovic: "La condizione di Zlatan non può che migliorare attraverso le partite che mi diranno se il suo minutaggio può salire, insieme al livello delle sue prestazioni. Ibra è il giocatore più forte che abbia mai allenato dal punto di vista mentale e dal punto di vista della presenza in campo. Lo avvertono sia i suoi avversari che i suoi compagni". Pioli conta su altri giocatori che hanno fatto bene nelle ultime gare, come Kessie e Theo Hernandez: "Kessie è un giocatore molto importante, credo che abbia le qualità per fare prestazioni di livello come quella fatta a Roma. Mi aspetto che abbia continuità  come sta facendo, deve essere un giocatore presente. Ci sta dando sicuramente un grande apporto e sta crescendo come condizione fisica. Che Theo sia un giocatore più portato alla fase offensiva è evidente. Sta lavorando con continuità e attenzione in fase difensiva, significa che ha capito che può diventare uno dei terzini più forti del mondo se lavora sull'aspetto difensivo. Dovrà essere molto attento domani sera".

Pioli: "Non penso al futuro"

"Tutti si devono sentire importanti, non è importante partire titolare, ma entrare in campo con il giusto atteggiamento. Dobbiamo insistere così, mancano ancora 8 partite, la classifica è cortissima, ma non siamo ancora contenti della nostra posizione". La Juventus capolista sarà un esame importante anche per la sua permanenza sulla panchina del Milan: "Io voglio soltanto arrivare a fine stagione consapevole di aver dato il massimo in un club come il Milan. Non penso al futuro, ma alle prossime gare. Per il lavoro che abbiamo fatto in questi mesi meritiamo di finire bene il campionato, poi si vedrà". Per il tecnico rossonero "serve uno sforzo straordinario, un grande Milan. Contro la Juve abbiamo l'occasione per dimostrare la nostra crescita" ha detto Pioli che ha anche parlato dei miglioramenti di Bennacer e Saelemaekers: "Bennacer lo vedo più lucido e concreto quando gioca insieme ad un compagno nel vertice di centrocampo. Saelemaekers è  un ragazzo giovane, ha qualità e deve continuare così".

[[smiling:127727]]

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home