Mertens e Insigne capitano: il Napoli difende Milik

© SSC NAPOLI via Getty Images

L'attaccante polacco rilascia un'intervista in cui elogia il compagno di squadra belga - «ha tutte le caratteristiche per essere un capitano» - e il club precisa il significato positivo delle sue parole, pronunciate senza voler mettere in discussione le scelte della società

NAPOLI - «Mertens? Ha le caratteristiche per essere un capitano. Ha un grande cuore, se vede qualcuno che ha un problema, fosse anche il magazziniere, gli chiede come sta, si interessa, fa regali, lo ha fatto anche con me quando sono arrivato, è stata la prima persona con cui sono andato a cena». Queste parole di Arek Milik in polacco, tradotte in maniera maliziosa, avrebbero potuto far pensare a un velato attacco del giocatore a Lorenzo Insigne, attuale capitano del Napoli. In realtà ovviamente non è così, come precisato con il sorriso sia dall'attaccante che dal club che con una nota ha tenuto a chiarire il significato di un pensiero, quello del numero 99 azzurro, pieno solo di positività e non certo di frecciatine o sottintesi.  

Fabian Ruiz dimesso dall'ospedale: sconfitta la temibile influenza Gripe A

LA PRECISAZIONE DEL NAPOLI - «Il nostro Milik, fortemente perplesso per come spesso, troppo spesso, interviste in polacco vengano mal tradotte, ci tiene a sottolineare di non aver MAI detto che Dries Mertens merita la fascia di capitano evidentemente al posto di Insigne. Milik ha solo detto che Dries è una grande persona, oltre che un grande giocatore, con una struttura di personalità molto forte, tanto che potrebbe anche fare, in una qualsiasi squadra, il capitano. Senza riferirsi in alcun modo al Napoli di oggi».

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home