Napoli, l'agente di Gaetano: «Predestinato? E' presto, lasciamolo crescere»

© FOTO MOSCA

Il procuratore Giulio Dini: «Futuro? Sarà decisivo il contesto, se A o B. Il suo esordio un premio anche per i responsabili del settore giovanile che hanno creduto in lui»

NAPOLI - "Gianluca predestinato? E' ancora presto, lasciamolo crescere". Così Giulio Dini, agente di Gaetano, fresco di esordio in Serie A nella gara di ieri contro la Spal. "E' stato un premio anche per i responsabili del settore giovanile che hanno sempre creduto in lui ed hanno seguito il percorso di crescita del ragazzo - prosegue ai microfoni di ‘Un Calcio Alla Radio’, trasmissione di Umberto Chiariello in onda su Radio CRC -. Ora bisogna lasciarlo libero di crescere, ma sono tranquillo perchè Gianluca è un ragazzo con la testa sulle spalle. Futuro? Ha bisogno di giocare e credo che la soluzione migliore sia quello di farlo andare in prestito per accumulare esperienza. E' un calciatore di qualità che da gennaio ha fatto parte in pianta stabile della prima squadra, crescendo anche caratterialmente. Serve la miglior soluzione per farlo crescere bene. Serie A o in B? Non possiamo sapere in anticipo quale sarà la categoria per Gianluca. E' il contesto che conta, sarà determinante a prescindere dalla categoria. Ancelotti? Lui fa partecipare al gruppo calciatori che ritiene all'altezza, e questo è già un attestato di stima. Gianluca può solo apprendere da un mostro sacro come Ancelotti ed è molto concentrato su cosa assimilare nel proprio gioco per crescere al meglio - conclude Dini -".

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home