Ranieri: «De Rossi non è sereno. Domenica sarà la sua festa»

© LAPRESSE

Il tecnico della Roma dopo lo 0-0 contro il Sassuolo: «Nulla da rimproverare ai ragazzi». Sul capitano: «Mai pensato di farlo entrare, lo voglio pronto per il Parma». Fazio: «Daniele ci mancherà»

REGGIO EMILIA«Abbiamo provato fino all'ultimo a fare gol, a volte si dice essere più cinici, più pronti, anche più fortunati. Peccato ma non rimprovero nulla ai ragazzi, hanno lottato e fatto una buona gara». Nelle parole di Claudio Ranieri c’è un pizzico di amarezza dopo lo 0-0 di Reggio Emilia contro il Sassuolo che complica notevolmente la corsa Champions della sua Roma. «La squadra ha dato tutto - ha dichiarato il tecnico a DAZN -. Non siamo attendisti, aspettiamo il momento giusto per dare fondo alle nostre energie. Non è stata facile né per noi né per loro». Inevitabile parlare di De Rossi, questa sera in panchina: «Non ho mai pensato di farlo entrare, lo voglio pronto per domenica prossima. Deve essere la sua festa, invito i tifosi a fare la festa a Daniele e alla Roma, questo merita un capitano come lui. È normale che non sia sereno, ma spetta a lui dirlo. Ho preparato la partita come al solito, cercando di dare autostima ai giocatori. La Roma riparte con ottimi giocatori, poi non so che tipo di mercato farà la società».

Striscioni per De Rossi: «Lode a te, ultimo imperatore» (FOTO)

Sassuolo-Roma 0-0: tabellino e statistiche

FAZIO PER DDR - «De Rossi ci mancherà: è un leader, uno da cui poter imparare giocandoci insieme. Mi ha mandato un messaggio ancor prima di arrivare a Roma e accolto benissimo dal primo minuto: gli auguro il meglio per il futuro - ha detto Fazio sul capitano giallorosso -. Al di là di quanto successo durante la settimana eravamo concentrati sulla partita di oggi. Abbiamo creato tanto e ci dispiace non aver trovato i tre punti. Mi sono spostato in attacco perché volevo dare il mio contributo, avrei potuto calciare meglio in un paio di occasioni».

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home