Addio De Rossi, la protesta contro Pallotta arriva ai media di Boston

© LAPRESSE

Il Boston Globe ha pubblicato un articolo sui motivi della contestazione al presidente della Roma, riprendendo anche l'invito del Corriere dello Sport a spiegare i motivi dell'addio del capitano

ROMA - La contestazione dei tifosi della Roma contro Pallotta ha fatto il giro del mondo. Tanti gli striscioni (guarda la fotogallery) contro il presidente giallorosso per il mancato rinnovo di Daniele De Rossi: una protesta che è arrivata fino a casa del presidente giallorosso. Le pagina Facebook del Boston Globe, il quotidiano più diffuso della città di cui è originario Pallotta, è stata sommersa di critiche contro il patron giallorosso per le sue scelte alla guida del club. Commenti che hanno attirato l'attenzione dei giornalisti statunitensi, tanto da riprendere la notizia e a pubblicarne un articolo dal titolo: «Ecco perché i tifosi di calcio italiani hanno bombardato le pagine Facebook di Boston». Il portale ha provato a contattare Pallotta per avere un suo parere su tutta la vicenda, senza però ricevere risposta.

PALLOTTA CONTESTATO PER L'ADDIO DI DE ROSSI

I giornalisti del Boston Globe hanno riportato nel loro articolo anche l'editoriale pubblicato due giorni fa sul corrieredellosport.it: l'invito al presidente James Pallotta di venire nella redazione del Corriere dello Sport a spiegare i motivi dell'addio di De Rossi. Se non può farlo di persona, deleghi un alto dirigente, che però rappresenti per intero la Roma.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home