Roma, Mkhitaryan subito in campo: ecco dove può giocare

Domenica l'armeno debutta con il Sassuolo: per scelta e per necessità è già titolare

©

Non avrà il destino di De Ligt, Rabiot e Lozano, tanto per citare tre grossi calibri che nelle scorse settimane hanno conosciuto la Serie A partendo dalla panchina. No, Mkhitaryan alla sua prima italiana sarà subito in campo, anche perché l’emergenza esterni offensivi non concede a Fonseca molte alternative. Il dubbio semmai riguarda il ruolo in cui verrà utilizzato. Due le possibilità: esterno di sinistra nel 4-2-3-1, oppure schierato nella coppia di trequartisti, se il tecnico si convertirà provvisoriamente al 4-3-2-1. In fase offensiva, le cose non cambierebbero granché, perché gli esterni nel gioco di Fonseca sono costantemente accentrati, diventando un po’ mezzali e un po’ trequartisti. La differenza sostanziale si profila in fase difensiva: perché nel 4-2-3-1 gli esterni sono chiamati a ripiegamenti generosi e dispendiosi a protezione dei loro terzini, mentre i trequartisti del 4-3-2-1 hanno alle spalle un terzetto di centrocampisti che li esenta in parte dal lavoro di interdizione.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home