Mkhitaryan: "Aiuterò la Roma. Zaniolo può diventare uno dei migliori al mondo"

© LAPRESSE

Il trequartista pronto a rientrare dopo l'infortunio: "A Roma sto bene, ma non voglio fare il turista"

ROMA - Dopo sei settimane di stop per infortunio, Henrikh Mkhitaryan è pronto a rimettersi al servizio di Paulo Fonseca e della Roma. Il trequartista arrivato in prestito dall'Arsenal scalpita per tornare in campo dopo la lesione tendinea dell’adduttore della gamba destra dopo l'infortunio di Lecce, per dare il proprio contributo alla squadra che lo ha accolto nell'ultimo giorno del mercato estivo: "Il mio agente (Raiola, ndr) mi ha parlato del trasferimento l'1 settembre. Dato che ero fuori dai piani dell'Arsenal, ho detto di sì - le parole di Mkhitaryan alla rivista Four Four Two -. Sono felice di essere qui a Roma, la città e il club hanno una grande storia. Il clima è molto simile a quello in Armenia con tanto sole. E gli italiani sono divertenti e hanno la stessa mentalità degli armeni. Qui sto bene, ma non voglio fare il turista: sono pronto ad aiutare la squadra a raggiungere qualche obiettivo"

Kolarov deluso, ha voglia di Roma: a dicembre incontro per il rinnovo

Investitura importante per Nicolò Zaniolo, considerato un giovane di grande talento ma non solo: "Può diventare uno dei migliori giocatori del mondo, ha tutte le capacità. È stato nominato il giovane giocatore dell'anno della Serie A la scorsa stagione, il che significa che ha fatto un ottimo lavoro. Ma non è abbastanza: può fare ancora di più. Ha un talento enorme e può diventare il migliore". Parole importanti, pronunciate a Trigoria ma non ancora in italiano: "Sto cercando di impararlo - ammette l'armeno -. Mi sono un po' fermato durante l'infortunio perché mi ero concentrato soprattutto al recupero, ma nel tempo libero cerco di migliorare. E poco importa se sbaglio, non c'è successo senza commettere errori". 

"De Rossi ha convinto il Boca: prolungato il contratto fino al 2021"

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home