F1, Corinna Schumacher: "Michael è in buone mani, ma chiediamo rispetto"

© Getty Images

La moglie del leggendario pilota tedesco parla per la prima volta delle sue condizioni di salute: "Stiamo facendo di tutto per lui"

ROMA - A quasi sei anni dal terribile incidente sulle nevi di Meribel del marito Michael Schumacher, la moglie Corinna rompe il silenzio parla a "She's Magazine" della Mercedes, parlando per la prima volta parla dell'amato marito. Sulle condizioni del sette volte iridato di F1 dice: "Potete stare certi che è nelle migliori mani possibili - ha risposto Corinna - e che stiamo facendo di tutto per aiutarlo. Vi preghiamo di comprendere che stiamo seguendo le volontà di Michael nel mantenere riservato un argomento così delicato come la sua salute". Poi Corinna ha parlato della figlia Gina Maria, affermata amazzone, che gareggia a cavallo nelle più importanti rassegne internazionali e che durante Fieracavalli si è esibita nel freestyle indossando casco e tuta della Ferrari, proprio per omaggiare il papà.

Successo annunciato

"Quando avevo 30 anni - le sue parole - desideravo moltissimo avere un cavallo e Michael venne con me a Dubai perché volevo comprare un purosangue arabo. Oggi mi rende felice vedere mia figlia poter fare ciò che ama e aver già raggiunto il successo. Ma non dimentico chi devo ringraziare di tutto questo, ovvero mio marito", aggiunge Corinna rivelando che Michael aveva previsto il successo della figlia: "Mi disse che un giorno Gina Maria sarebbe stata più brava di me e la cosa allora non mi piacque molto. Io lavoravo giorno e notte con i cavalli cercando di capire tutto. Ma lui diceva che ero troppo carina e che Gina invece aveva più polso e carattere e questo mio marito l'aveva intravisto".

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home