"Le condizioni di Schumacher? Temo che Corinna non dica la verità ai tifosi"

© ANSA

Willi Weber, il talent scout che portò Schumi dall'anonimato ai sette titoli, punta il dito contro Corinna: "Ha paura che qualcuno riveli le reali condizioni del marito"

ROMA - È l'uomo che lo ha scoperto e lo ha portato in F1 ed è stato a lungo il suo manager. Ora però Willi Weber, non vede Michael Schumacher da circa sei anni, ossia da quando a fine 2013 il sette volte campione di F1 ha avuto un incidente sugli sci da cui non si è ancora ripreso, vista la gravità delle lesioni. Weber, intervistato dalla testata tedesca Express.de, rivela che è la moglie di Michael a impedirgli di rivedere il suo amico ed ex assistito.

Combattente vero

"So che Michael è rimasto ferito gravemente e nulla più - afferma - non so se ha fatto progressi con la riabilitazione o altro. Mi piacerebbe molto rivederlo, stringergli la mano. Ma sua moglie Corinna non me lo permette. Ha paura che scopra la verità sulle sue condizioni e la riveli al pubblico". Anche se Weber non ha più rivisto Michael dopo l'incidente e non conosce le sue condizioni di salute, è convinto che Schumi si riprenderà: "Credo fermamente nella sua guarigione di Michael perché so che è un combattente. Se c'è una possibilità, la sfrutterà. Non può essere questa la fine. Prego tutti i giorni per lui e sono convinto che lo rivedremo".

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home