Ferrari, Binotto: "Peccato per i punti persi con Vettel, contenti per Leclerc"

© LAPRESSE

Le parole del team principal della scuderia di Maranello al termine del Gran Premio d'Austria di Formula 1

SPIELBERG - E' una Ferrari a due facce quella vista al Gran Premio d'Austria di Formula 1. Il lato positivo lo offre Leclerc, capace di sfruttare al meglio gli scenari nel finale centrando un secondo posto clamoroso, mentre la delusione arriva dal decimo posto di Vettel. Il team principal della scuderia di Maranello Mattia Binotto commenta così la prestazione offerta dal tedesco che andrà via a fine anno: "Il decimo posto di Vettel? È un peccato per i punti persi oggi con Sebastian, soprattutto in virtù dello zero della Red Bull. Vettel ha commesso un errore, diceva di non avere una macchina ben bilanciata e un pilota senza bilanciamento fa fatica a guidare. Ma oggi poteva far meglio". 

Grande soddisfazione, invece, per quanto riguarda il podio colto dal monegasco, che era partito settimo e che ha nascosto i tanti problemi della vettura: "Lo sapevamo, dovevamo gareggiare in difesa e dovevamo cercare di massimizzare il risultato. Il secondo posto è una bellissima sorpresa, nessuno se lo sarebbe mai aspettato. Leclerc ha fatto una bellissima gara con dei sorpassi fantastici. Siamo contenti del secondo posto ma non scordiamoci dei problemi di prestazione, c'è molto da fare e guardando alla prossima gara c'è tanto da lavorare", ha spiegato Binotto a Sky.

© Getty Images

Mugello a un passo

Binotto, che ha aperto anche alla possibilità di anticipare gli aggiornamenti dall'Ungheria alla prossima settimana nel secondo GP sul circuito di Spielberg, ha parlato anche della possibilità, ormai parecchio concreta, di vedere il Mugello in calendario: "Siamo molto vicini, siamo al 98%. Festeggiare al Mugello i nostri 1.000 GP sarebbe bello e sarebbe bello avere anche i tifosi".

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home