Giovanni Guidi a Castel Sant'Angelo

Il givoane e talentuoso pianista si esibirà questa sera nell'ambito della rassegna "Notti di Musica al Castello"

Questa sera, alle 21, il pianista Giovanni Guidi sarà il grande protagonista delle “Notti di Musica al Castello”. Si tratta di una delle giovani promesse del jazz italiano che, nemmeno ventenne, viene notato da Enrico Rava, jazzista di calibro internazionale, che lo inserisce nel gruppo Rava Under 21 trasformatosi in seguito in Rava New Generation.

Ha così inizio la carriera del giovane pianista che in breve tempo ha attirato l’attenzione della stampa. Attualmente collabora con Enrico Rava ma anche con diversi gruppi: il duo “Closer”, la formazione “Drive”, il quintetto “Not a What”. È parte di un trio con Thomas Morgan e Joe Lobo e dei Gam Scorpions, un gruppo che ha costituito insieme ad alcuni richiedenti asilo provenienti da Gambia e Senegal. Guidi ha partecipato ai più importanti festival di genere italiani e internazionali vincendo diversi premi tra cui il Top Jazz come miglior nuovo talento nel 2007 e il premio come miglior disco italiano del 2016 con l’album “Ida Lupino”.

Il musicista umbro ama cimentarsi in composizioni originali ma anche in brani di Brian Eno, Tom Waits, Osvaldo Farres, Leo Ferré e della tradizione jazzistica in generale: tutta la musica su cui il pianista “mette le mani” è rielaborata in chiave estremamente personale. Pianista versatile e pieno di inventiva nel tempo ha dimostrato grande personalità e gusto.

Il concerto fa parte della rassegna “Pianissimo” che all’interno delle “Notti di musica al Castello” è interamente dedicata al pianoforte e ai suoi virtuosi talenti nazionali ed internazionali.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home