Nikola Tre, in Europa arriva il primo camion elettrico

Iveco, Fpt Industrial e la start-up americana Nikola hanno realizzato il progetto. Il veicolo sarà disponibile per i clienti nel 2021. Dal 2023, poi, arriverà anche la versione a idrogeno

Nikola Tre, il primo camion elettrico in Europa, è ufficialmente realtà, dopo le prime indiscrezioni trapelate mesi fa. Il progetto è stato realizzato da Iveco (società del gruppo Cnh Industrial), Fpt Industrial e dalla start-up americana Nikola.

La partnership

La recente collaborazione che ha dato vita all’innovativo mezzo con protagonista la batteria elettrica Nikola Tre, si basa sul nuovo veicolo commerciale pesante Iveco S-Way e integra la tecnologia della startup leader nel settore della mobilità pesante elettrica e a idrogeno. L’obiettivo è quello di raggiungere i clienti già nel 2021, per poi proseguire con la versione a idrogeno che sarà disponibile entro il 2023.

Sarà un vero cambiamento nell’industria dei camion. La a joint-venture con Nikola è la conferma della competenza tecnica di entrambi i partner, che si tradurrà in benefici ambientali tangibili per chi si occupa di trasporti a lungo raggio in Europa”, spiega Hubertus Mühlhäuser, ceo di Cnh. “Un matrimonio straordinario, che ci ha permesso di ridurre i costi di mezzo miliardo e i tempi di quattro anni. Ci serviva un partner in grafo di produrre, di avere linee di assemblaggio. Di solito ci vuole tempo per raggiungere questi accordi, qui abbiamo fatto davvero in fretta, solo tre mesi. Figuriamoci cosa possiamo fare in tre anni. Questo non è un concept ma una proposta a un passo dalla produzione. La prima fase di test inizierà nel 2020 e le due versioni saranno disponibili tra 2021 e 2022, prima di quanto si pensasse, e saranno destinate sia all’Europa sia agli Usa”, afferma Mark Russell, presidente di Nikola Motors.

eDumper, l'elettrico più monumentale del Mondo FOTO e VIDEO

Le caratteristiche

Motore da 750 chilowatt (personalizzabile secondo le esigenze dei clienti) con autonomia di 400 chilometri per la versione elettrica, mentre quella a idrogeno avrà un’autonomia fino ai 1000. Per quanto riguarda il sistema di navigazione, alla base ci sarà il nuovo sistema operativo Nikola che integra le funzioni di infotainment e di navigazione, nonché i controlli per la maggior parte delle funzionalità del veicolo. Tra i punti di forza, la capacità di individuare dove si trova il punto di ricarica più vicino. Il veicolo, inoltre, sfrutta la tecnologia Bluetooth a bassa energia per creare un collegamento sicuro tra il veicolo e il dispositivo mobile del cliente, facendo sì che il camion si apra mentre il conducente si avvicina al veicolo.

Volvo Vera, debutta su strada il camion a guida autonoma - VIDEO

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home