BMW M, il marchio tedesco pronto a dare spazio all'ibrido

Robert Irlinger svela possibile strategia della casa di produzione teutonica

Le BMW Motorsport GmbH, fiore all’occhiello della casa di produzione tedesca, sono pronte ad essere elettrificate. Robert Irlinger, numero uno di BMW i, ha dato conferma della possibile strategia futura di BMW al Salone di Ginevra: “Vedrete auto elettrificate della divisione M – ha dichiarato Irlinger ad Auto Express -. Lavoriamo anche con Rolls-Royce e MINI. A diversi livelli, ma arriverà. Con M Performance stiamo lavorando proprio adesso. I vantaggi che porta l’integrazione con l’elettrico saranno evidenti per le alte prestazioni. La coppia immediata a elettroni regala accelerazione, questo mentre il motore a combustione sta ancora “pensando”. Il vantaggio ibrido arriverà per tutti i Marchi del Gruppo, ovviamente con caratteristiche specifiche”. 

Ancora non si sa quale sarà la prima BMW M ad essere elettrificata, anche se gli indizi porterebbero a pensare a una tra l’M3 e l’M4. Con il loro sei cilindri in linea bi-turbo di 3 litri, i due modelli sarebbero i più adatte a prestarsi all’operazione. La potenza supererebbe di gran lunga i 500 cavalli, ma c'è da considerare anche l’aumento di peso e le conseguenze sull’handling. Di certo gli ingegneri BMW non si lasceranno sfuggire tutto ciò. La BMW si avvicina ancora di più al futuro e, forse, potrebbe essere un primo passo verso l’addio definitivo ai motori solo a combustione sui modelli più prestazionali. 

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home