Semplici, per il prolungamento con la Spal manca solo l'annuncio

© Getty Images

Accordo su tutta la linea fra le parti: il nuovo contratto scadrà nel 2021

FERRARA - Accordo su tutta la linea: Leonardo Semplici riparte dalla Spal. Prolungamento fino al 2021 del contratto che scade nel 2020. Per l’annuncio ufficiale c’è da pazientare (domani il giorno buono?) ma il presidente Walter Mattioli ha rotto gli indugi annunciando ai tifosi, alla cena di fine stagione del Centro di Coordinamento, che il tecnico fiorentino resterà sulla panchina biancazzurra. L’epilogo era ampiamente previsto, al di là delle chiacchiere nelle ultime quando a salvezza raggiunta è stato lo stesso Semplici a prendere tempo aspettando innanzitutto il confronto con la dirigenza sui programmi e la situazione personale per rivedere il contratto sulle cifre e la durata. Questo rapporto è solidissimo e rende oggi quello tra la Spal e Semplici il matrimonio più lungo in corso dopo la separazione della Juve con Allegri. Semplici è arrivato a Ferrara l’8 dicembre 2014, al posto di Oscar Brevi, con la squadra al 12° posto con 4 punti sulla retrocessione nel girone B della Lega Pro. Allegri aveva preso in mano la Juve nell’estate di quello stesso anno e adesso che a Torino hanno preso altre strade, tocca proprio a quest’altro tecnico toscano fare l’highlander nello stesso club.



Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home