Parma furioso con l'arbitro: "Rasentato il ridicolo, non siamo scemi..."

© LaPresse

Lucarelli: "Non si può non dare un rigore del genere dopo essere andati a rivederlo al VAR. Non possiamo più stare in silenzio"

ROMA - "Parlo io per evitare squalifiche dopo quella del nostro direttore. Stasera abbiamo rasentato il ridicolo, non si può non dare quel rigore. Dopo quello che è successo tre giorni fa, quando ci hanno dato un rigore per un fallo di Darmian che non c'era. Sul braccio di Mancini lui va al VAR e non lo da. Abbiamo cercato di collaborare e non far polemiche, ma ora basta. Non accettiamo più questo tipo di errori!". È a dir poco furioso Alessandro Lucarelli, club manager del Parma, che ai microfoni di DAZN ha attaccato l'operato dell'arbitro Fabbri

"Non siamo gli scemi del villaggio"

"Siamo stati penalizzati ancora una volta dalle scelte arbitrali e sta andando avanti in questo modo. Non è che se abbiamo 39 punti siamo gli scemi del villaggio. Analizzando gli episodi a Verona su Bruno Alves, poi Darmian e stasera non ci danno un rigore come questo? Secondo me in questo momento c'è da capire la difficoltà nella classe arbitrale, il VAR doveva dare una mano e invece sta mandando in confusione gli arbitri. Vediamo rigori dati o no che danno l'idea di una grande confusione. Anche stasera abbiamo commesso degli errori, ma quando c'è grande equilibrio gli episodi cambiano le gare. D'Aversa? Era nervoso come il resto della squadra, questa storia si ripete da 5-6 partite, siamo stati zitti finora ma non possiamo più far finta di niente. Avere 39 punti e una classifica relativamente tranquilla non ci deve far passare da quelli che accettano tutto" ha concluso Lucarelli.

ROMA-PARMA 2-1: LA CRONACA

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home