Volley: Cev Cup, Busto aspetta l'Alba Blaj per chiudere i conti

La squadra di Mencarelli, che ha vinto 0-3 in Romania, è ad un passo dal trionfo nella seconda competizione Europea. Per festeggiare dovrà vincere due set martedì sera (ora 20.30) al Palayamamay

BUSTO ARSIZIO (VARESE)- A due passi dalla storia. La Yamamay E-Work Busto Arsizio si prepara all’appuntamento più importante – almeno per ora – della sua stagione, ovvero la finale di ritorno della CEV Volleyball Cup contro il CSM Volei Alba Blaj. Conquistata una settimana fa la Transilvania con un nettissimo 3-0, martedì sera le farfalle di Marco Mencarelli dovranno vincere almeno due set per sollevare il trofeo: ai successi del 2010 e del 2012, le biancorosse sperano di aggiungerne un terzo, che certificherebbe ulteriormente l’anima ‘europea’ delle bustocche, che nelle ultime stagioni hanno collezionato pure due Final Four di Champions League e un’altra finale di CEV Cup.

LA GARA DI ANDATA-

L’evidente superiorità tecnica e fisica mostrata in Romania, però, può rivelarsi controproducente. Un approccio superficiale potrebbe rinvigorire le avversarie, che non hanno altra scelta che imporsi per 3-0 o 3-1 per allungare la contesa al decisivo Golden Set. Per questo la UYBA, reduce da un successo convincente nella Samsung Volley Cup su Casalmaggiore grazie al quale è salita al quarto posto in classifica a una giornata dal termine della Regular Season, non si mette a fare conti e cercherà una seconda affermazione, spinta da un PalaYamamay che si annuncia strapieno.

« Sappiamo di essere ad un passo dalla storia, ma siamo sicure che non sarà una partita semplice– spiega Alessia Gennari, capitana della UYBA -. Noi dobbiamo pensare solo a mettere in campo la nostra migliore pallavolo: se giochiamo tutte al massimo sappiamo di essere superiori. Sarà emozionante vedere il Palayamamay pieno per spingerci alla vittoria, non vediamo l’ora di martedì sera: vogliamo festeggiare con i nostri tifosi, ma prima c’è una partita da giocare e la pallavolo insegna che non è mai detta l’ultima parola, fino a che la palla decisiva non viene messa a terra ».

« Come ho detto dopo la partita di Sibiu, all’andata abbiamo lasciato una brutta impressione, fondamentalmente c’era solo una squadra in campo, Busto Arsizio, e non abbiamo giocato come è doveroso la finale – racconta il coach dell’Alba Blaj, Darko Zakoc -. Nella seconda partita proveremo prima di tutto a fare un altro tipo di gioco, dimostrare a tutti che è stato un incidente a Sibiu, confermare che abbiamo giocato una finale di Champions League lo scorso anno e in questa stagione abbiamo giocato molto bene la Coppa CEV. Le possibilità sono poche ora, quindi vogliamo goderci la partita, giocare senza pressioni, avere un altro atteggiamento e, chissà, forse faremo qualcosa di straordinario ».

CEV CUP GARA DI RITORNO-

Martedì 26 marzo, ore 20.30

Yamamay E-Work Busto Arsizio – CSM Volei Alba Blaj (ROU) Arbitri: Boulanger- Zakharova

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home