Mondiale per Club, per Novara altro tie break vincente

© Fivb

La squadra di Barbolini va avanti due set, subisce la rimonta del Vakifbank, ma poi trova lo sprint giusto nel quinto set e si impone 3-2 (25-21; 25-22; 25-27; 24-26; 15-12): Brakocevic incontenibile con 30 punti all'attivo

SHIAOXING (CINA)-Novara c’è. Seconda partita e seconda vittoria al tie break per la formazione di Barbolini nel Mondiale per Club contro un’altra delle corazzate del volley Mondiale, il Vakifbank Istanbul di Giovanni Guidetti. La sfida con le turche è stata una vera e propria battaglia, conclusasi dopo cinque set intensissimi che hanno visto le azzurre andare avanti per 2-0 ma poi subire l’imperiosa rimonta di Haak e compagne che sono state capaci di vincere in volata il terzo e quarto parziale. La contesa si è risolta al tie break dove la mano pesante di Brakocevic (alla fine 30 punti per l’opposto serba) ha fatto la differenza. Al di la dell’opposto tutta la squadra di Barbolini va elogiata per il livello di gioco espresso ma anche per il carattere dimostrato nel momento più difficile e decisivo del match.

Nonostante le due vittorie l’Igor Gorgonzola dovrà ancora lottare per conquistare la qualificazione alle semifinali. Sarà decisivo il match, in programma domani alle 7.00 italiane, contro il Praia Clube.

LA CRONACA DEL MATCH-

Igor in campo con il sestetto ormai standard, con Hancock in regia e Brakocevic in diagonale, Chirichella e Veljkovic (che chiuderà poi il match con dei problemi al polpaccio) al centro, Courtney e Vasileva in banda e Sansonna libero; Vakifbank con Ognjenovic in regia e Haak opposta, Rasic e Gunes centrali, Ismailoglu e Gabi schiacciatrici e Orge libero.

Novara parte forte con Brakocevic (7-4) e Vasileva a segno in parallela (9-5) e Hancock che firma, di seconda intenzione, il punto del 13-9. Haak accorcia in diagonale (14-12) e Barbolini ferma il gioco, la svedese impatta (14-14) ma un muro e un ace di Veljkovic regalano un nuovo break di vantaggio alle azzurre sul 16-14. Hancock a muro fa 19-16, Rasic e Haak ricuciono lo strappo (20-20) ma sul turno in battuta di Hancock (ace, 24-20) le azzurre conquistano il set ball. Chiude Courtney, in maniout, 25-21.

Veljkovic (5-3) e Brakocevic (8-4) firmano gli ace che aprono il break azzurro nel secondo set, con Hancock che trova il muro del 10-6 e costringe Guidetti a fermare il gioco; Haak trascina le sue (14-12), tra le turche entra Karakurt che stoppa Brakocevic (15-14) mentre Novara non si scompone e sfruttando il turno in battuta di Chirichella scappa 21-16 con l’ace della centrale partenopea. Il Vakifbank non si scompone (21-19) ma Brakocevic e Veljkovic conquistano il set ball (24-21) e Di Iulio, subentrata, chiude i conti sul 25-22.

Il Vakifbank riparte con Karakurt e Ozbay titolari, Rasic fa il break (0-3, ace) ma Novara rientra e sorpassa con Brakocevic (6-5) per trovare poi il break con la fast di Chirichella sull’8-6. Courtney allunga (10-6), Guidetti ferma il gioco e due muri regalano il sorpasso alle turche (12-13) con Haak che poco dopo firma il break del 16-19. Novara rientra con il muro di Veljkovic (19-20) e l’ace di Hancock (21-21) ma nel testa a testa finale, al terzo tentativo, il Vakifbank riapre il match sul 25-27.

La reazione azzurra è eccellente, Hancock fa 3-0 (ace) e Chirichella in fast firma l’8-3 al primo stop obbligatorio mentre Sansonna si esalta in difesa; Brakocevic allunga (11-5), Guidetti rivoluziona il sestetto ma il Vakifbank pasticcia e Novara scappa fino al 16-6 con Brakocevic a segno. Haak prende per mano le sue (16-9, poi 17-12), il Vakifbank tiene un ritmo altissimo e rientra sul 19-18 mentre Novara ha l’unico vero passaggio a vuoto del suo match. Le azzurre scattano nuovamente 23-20 con Courtney (maniout) ma Karakurt le riprende (23-23) e dopo il match point annullato da Haak (24-24), il Vakifbank chiude con due muri, 24-26.

Novara aggredisce subito il tie-break e si porta 4-1 con Courtney mentre Guidetti ferma subito il gioco. Dal 5-1 azzurro (Vasileva, parallela vincente), si passa al 7-5 mentre tra le ospiti rientra Ognjenovic in regia, con Novara che cambia campo sull’8-5 a proprio favore. Il break azzurro prosegue fino al 10-5, Guidetti cambia nuovamente diagonale e Karakurt chiude a proprio favore uno scambio infinito sul 10-9, riaprendo la contesa. Hancock risolve una situazione complicata (11-9), Brakocevic e Courtney allungano 13-11 e un errore di Haak vale il match ball sul 14-12. Chiude Chirichella, con un gran muro su Gabi, per il 15-12.

IL TABELLINO-

IGOR GORGONZOLA NOVARA–VAKIFBANK ISTANBUL 3-2 (25-21, 25-22, 25-27, 24-26, 15-12)

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Mlakar ne, Brakocevic 31, Morello ne, Napodano, Courtney 13, Piacentini (L) ne, Gorecka ne, Di Iulio 1, Chirichella 9, Sansonna (L), Hancock 11, Arrighetti, Vasileva 11, Veljkovic 15. All. Barbolini.

VAKIFBANK ISTANBUL: Orge (L) 1, Ozbay 1, Gurkaynak, Ismailoglu 2, Gabi 9, Haak 29, Eren, Yilmaz 1, Karakurt 14, Rasic 11, Ognjenovic 1, Gunes 19. All. Guidetti.

MVP: Micha Hancock

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home